Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Metro B1, Pd: "Senza linea a settembre che succederà?"

"Inaugurata in fretta e furia senza gli adeguati rodaggi ed ora i fallimentari risultati li stanno pagando gli utenti romani"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Ennesimo blocco della Metro B1. Non c'é pace per la nuova linea e non c'é tregua per gli utenti romani del quadrante est. La fragilità della nuova tratta lascia perplessi su quanto potra accadere alla ripresa di settembre."

E' quanto dichiarato dal consigliere del Pd Capitolino Antonio Stampete.

"Alemanno si vergogni: l'ha inaugurata in fretta e furia senza gli adeguati rodaggi ed ora i fallimentari risultati li stanno pagando i poveri utenti romani",

 aggiunge il consigliere regionale Pd, Enzo Foschi.

"A questo punto siamo preoccupatissimi per settembre quando scuole e uffici torneranno a funzionare a pieno regime.  Cosa succedera"?

Ribadisce il consigliere comunale Pd di Roma, Paolo Masini.

"Alla ripresa delle attività nel mese di settembre e soprattutto con la riapertura delle scuole si rischia il collasso del quadrante est della Capitale",

insiste la consigliera Capitolina del Pd Monica Cirinnà.

"Cosa succederà tra venti giorni quando riapriranno le scuole?",

si chiede anche Massimiliano Valeriani, consigliere del Pd a Roma.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro B1, Pd: "Senza linea a settembre che succederà?"

RomaToday è in caricamento