Politica

 Metro B1, Azuni: "Annibaliano più che una stazione è una darsena"

"La Stazione Annibaliamo fa acqua da tutte le parti. Purtroppo non si tratta di una battuta ma della pura verità"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Metro B1, la Stazione Annibaliamo fa acqua da tutte le parti. Purtroppo non si tratta di una battuta ma della pura verità. Il pavimento della stazione è coperto da una cospicua coltre d’acqua, come un piccolo ruscello che a tratti forma pozzanghere che rendono l’attraversamento dei corridoi da parte degli utenti un tantino pericoloso. Certo, si è già corso ai ripari, istituendo dei percorsi alternativi per l’utenza ma oltre l’acqua che scorre, il sangue arriva al cuore di questa città ad una velocità preoccupante, quasi da infarto.

Ma è mai possibile che dopo lungaggini,  progetti cambiati, costi aumentati, quest’opera unica, quasi titanica abbia dall’inizio della sua vita dato cenni forti di cedimento? Lo scandalo peggiore è dopo aver speso tanto denaro pubblico, i macchinari non funzionano e le infrastrutture o non procedono o non sono a norma. L’inaugurazione di una delle metro più note, (ripeto troppo anticipata), grazie ai tanti problemi, era stata trionfale. Un’opera titanica e innovativa, si, nel costo e sulla pelle della cittadinanza. L’Amministrazione Capitolina continua imperterrita a raccontare di vittorie, che nella cruda realtà non esistono.

Si dimentica che i cittadini, proprio in virtù del procedimento partecipativo di cui al Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 57/2006, chiedono da tempo chiarimenti e fanno proposte concrete ed esigono sacrosante risposte. Ieri, ancora, la Roma Lido, oggi la linea B1, nessun servizio alla cittadinanza è “perfetto” ma almeno discreto e funzionante.

Eppure i cittadini pagano fior fiori di tasse e il degrado e l’approssimazione con cui sono stati realizzati questi lavori si profila anche nelle altre infrastrutture ancora in costruzione. Da 4 anni su Roma è scesa una nera cortina fumogena, tra scandali, incapacità e superficialità e allora sig. Sindaco: non siete stati voi?
 
Lo dichiara Maria Gemma Azuni, Presidente del Gruppo Misto (Sinistra, Ecologia Libertà)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

 Metro B1, Azuni: "Annibaliano più che una stazione è una darsena"

RomaToday è in caricamento