rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Metro B1 senza treni, dal Municipio appello a comune e Atac: "Più navette e attenzione all'utenza"

Un gruppo di consiglieri del parlamentino di via Dire Daua in II chiedono di potenziare il servizio di superficie per non creare ulteriori disagi ai pendolari, soprattutto nei due mesi di chiusure anticipate

Mancano i treni, la metro B1 è un terno al lotto per chi ogni mattina deve farci affidamento per andare a lavoro o all'università. Gli stop sono quasi quotidiani e a quanto sembra le navette sostitutive non riescono a soddisfare la domanda. Per questo la maggioranza del II municipio ha preso "carta e penna" scrivendo una mozione urgente rivolta alla presidente Francesca Del Bello e agli assessori competenti, ma indirettamente ad Atac e all'assessore capitolino ai trasporti Eugenio Patanè, chiedendo il potenziamento della linea 310 e navette sostitutive su tutto il percorso della metro.

"I treni scarseggiano e negli ultimi due mesi si sono verificati diversi disservizi - si legge nell'atto firmato dal capogruppo Pd Ferraresi e dai colleghi di partito Rollin, Colmayer, Maurer, da Auleta di Sinistra Civica Ecologista e Morpurgo di Roma Futura - e ci sono state interruzioni complete del servizio che si sono protratta per ore o anche per l'intera giornata, in particolare nei giorni 22 febbraio, 1, 10 e 11 marzo. Per ovviare a tutto ciò Atac ha attivato le navette sostitutive solo nelle giornate di completa interruzione e non in misura soddisfacente a garantire il servizio". 

Insomma, per le consigliere e i consiglieri di centrosinistra quanto messo in campo dall'azienda di trasporto pubblico non è stato minimamente adeguato per tutelare gli interessi degli utenti. "Il disagio per gli utenti è enorme - proseguono - a causa dell’assenza di mezzi di superficie che effettuano lo stesso percorso della linea B1 e gli utenti sono costretti ad utilizzare unicamente le navette sostitutive. Roma Capitale ha fatto presente, in particolare attraverso comunicati e dichiarazioni dell’assessore alla mobilità Patanè, che i treni subiscono numerosi guasti e inoltre hanno bisogno di una revisione a norma di legge e non possono circolare fino al compimento della revisione".

Da aprile a giugno la linea B chiuderà alle 21 per il rinnovo dell'armamento e sono prevedibili due mesi di passione per i pendolari: "Chiediamo a Roma Capitale e Atac un aumento del servizio sulla tratta B1 e in alternativa - concludono - vista la persistenza della carenza di treni, un potenziamento delle linee di superficie come la 310, anche prevedendo un servizio di navetta che possa seguire il percorso della B1 per tutti il periodo critico".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro B1 senza treni, dal Municipio appello a comune e Atac: "Più navette e attenzione all'utenza"

RomaToday è in caricamento