rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Ressa nella metro Anagnina: "Trasporti si confermano il più pericoloso veicolo di contagi"

Il video girato e rilanciato da esponenti di Fratelli d'Italia mostra la ressa ai tornelli della fermata Anagnina. Attivo da ieri il servizio dei privati su 10 linee bus

Altro che distanze anti contagio. Sui mezzi pubblici della Capitale, nelle ore di punta, continuano resse e assembramenti. A dimostrarlo un video girato questa mattina nella fermata Anagnina della metropolitana. Dai tornelli verso l'uscita, il caos di passeggeri ammassati, lontani pochi centimetri gli uni dagli altri.

A rilanciare le immagini la consigliera regionale di Fratelli d'Italia, Chiara Colosimo, il capogruppo del VII Municipio, Fulvio Giuliano, e i dirigenti romani di FdI, Mariagrazia Cacciamani e Valter Conti. "Il trasporto pubblico locale, come più volte abbiamo denunciato, si conferma come il più pericoloso veicolo di contagi" denunciano gli esponenti del partito di Giorgia Meloni.

"Appare assurdo, quindi, che il Governo e le amministrazioni locali insistono a prendere provvedimenti contro commercianti e attività produttive e continuano a trascurare o quanto meno a sottovalutare una situazione che sta diventando sempre più esplosiva. Senza dimenticare, infine, gli stessi operatori del  servizio pubblico abbandonati oramai al loro destino senza nessuna tutela per la loro salute". 

L'aiuto dei privati

Ricordiamo che a oggi, secondo le normative in vigore, la capienza consentita sui vagoni metro e su bus e tram di superficie è del 50%. Per assicurare il necessario distanziamento a bordo il Comune ha appena affidato la gestione di 10 linee di periferia a privati, in modo da avere a disposizione un maggior numero di bus Atac a rinforzo delle linee centrali più frequentate. Il nuovo assetto della rete Tpl è partito nella giornata di ieri.

Mentre è in fase di discussione l'evoluzione del quadro trasporti a partire dal 7 gennaio, quando riapriranno le scuole di secondo grado. Sono in corso vertici appositi in Prefettura per capire se il suddetto bando insieme a un'altra gara di Astral a livello regionale basteranno a rispondere alle nuove esigenze. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ressa nella metro Anagnina: "Trasporti si confermano il più pericoloso veicolo di contagi"

RomaToday è in caricamento