Politica

Mercati rionali, ai municipi i fondi per il restyling ma è polemica: "Tempi stretti"

Dal Centro storico a guida dem la delibera di giunta: "Utilizzare i fondi entro il 31 dicembre non è possibile dati i tempi insufficienti e la carenza di personale". Ed è scontro tra il cinque stelle Ferrara e la presidente Alfonsi

Con una delibera di giunta del 15 giugno il I municipio "decide di non dare seguito alle richieste inviategli dal dipartimento Sviluppo economico". Utilizzare i fondi per i progetti di riqualificazione dei mercati rionali entro il 31 dicembre 2017 è quasi impossibile. Troppo poco il tempo disponibile e insufficiente il personale disponibile negli uffici. E così dal Centro storico monta la polemica. 

La squadra dem della presidente Alfonsi ha deciso di non ottemperare alle richieste del dipartimento Commercio, che con una lettera del 24 maggio scorso ha comunicato il trasferimento delle somme ai parlamentini. Un totale di 2 milioni e 620mila euro per i 15 municipi, e di 178mila per la progettazione e 584mila per l'esecuzione per il I municipio. 

"Per essere più chiari, il municipio I Centro ha tutto l'interesse alla riqualificazione dei mercati rionali, ma la decisione assunta dalla giunta capitolina non tiene conto alcuno di elementi determinanti quali l'organico dei municipi, il fattore tempo, l'iter delle gare e il bilancio armonizzato" si legge nel testo della delibera di giunta che ha scatenato la reazione polemica del capogruppo Cinque Stelle, Paolo Ferrara.  

"Tutti i Municipi sono stati coinvolti, in un processo partecipato. Senza distinzioni e pregiudizi legati al colore delle giunte. Al I Municipio sono stati assegnati fondi per oltre 700mila euro. Ma il I Municipio che fa? Attraverso il suo assessore al Commercio fa sapere di non essere in grado di spenderli entro il 2017. Nonostante siamo ancora a giugno" attacca Ferrara in nota. 

"Non è in grado o non vuole? Lo chiedano agli operatori, ai commercianti, ai cittadini se possono ancora aspettare. Se non sono ostacoli burocratici, allora è un problema di ostruzionismo politico e di bassa propaganda. Consumato sulla pelle dei piccoli commercianti. Vogliamo riportare i mercati al centro della vita dei quartieri e dei Municipi. Se Sabrina Alfonsi pensa di non essere in grado di garantire le opere e gli interventi lo dica chiaramente, senza equivoci, anche ai cittadini. Così quei fondi potranno essere assegnati ad altre strutture e ad altri Municipi".

Nient'altro che "un attacco politico" per la minisindaca Alfonsi che risponde a stretto giro. "Siamo i soli finora ad aver contestato pubblicamente il fatto che il Campidoglio stia tentando di scaricare sui Municipi la responsabilità di utilizzare lo stanziamento delle risorse destinate ai Mercati. Per questo ci hanno accusato di fare ostruzionismo e bassa propaganda politica. Il fatto è che noi i fondi per riqualificare i Mercati li abbiamo chiesti a ottobre, in fase di costruzione del bilancio, ma non ci sono stati assegnati. Poi la Raggi ha deciso che questo poteva essere un suo obiettivo e ad aprile è stat approvata una variazione di bilancio che ha individuato risorse per circa 2,8 milioni di euro sul capitolo di Bilancio che fa capo per competenza al Dipartimento Sviluppo Economico.Si tratta di fondi che debbono essere obbligatoriamente utilizzati entro l'anno di competenza, cioè il 2017. Utilizzarli significa fare i progetti, approvarli, indire le gare d'appalto e affidare l'esecuzione delle opere entro il 31 dicembre di quest'anno". Una corsa contro il tempo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercati rionali, ai municipi i fondi per il restyling ma è polemica: "Tempi stretti"

RomaToday è in caricamento