Mense e pulizie, sospeso lo sciopero nelle scuole: accordo tra Comune e sigle sindacali

L'incontro tra Comune e sindacati scongiura la riapertura degli istituti senza refezione, l'assessora Baldassarre: "Garantita continuità servizi"

Con il suono della prima campanella riaprono anche cucine e refettori: è stato sospeso lo sciopero delle mense scolastiche inizialmente proclamato per lunedì 16 e martedì 17 settembre. 

Sciopero mense scolastiche sospeso

Una decisione presa a margine del tavolo tra Comune e sigle sindacali. Al centro il discusso bando sulla refezione scolastica: quello osteggiato da lavoratori e genitori per via della scarsa garanzia sul mantenimento dei livelli occupazionali e qualità del servizio. 

Un bando dalla primavera scorsa ancora in stand by con l’Anac a volerci vedere chiaro sulle offerte di partecipazione. 

Tra i nodi da sciogliere anche quello legato alle 170 cuoche dei nidi che oggi lavorano per Roma Multiservizi e che formalmente non sono inquadrate come tali “con la possibilità che vengano riassunte come semplici addette delle mense” – aveva spiegato a RomaToday Elena Schifino, segretaria regionale della Filcams Cgil di Roma e del Lazio.

Bando mense scolastiche: tavolo tra Comune e sindacati

E mentre il servizio è di fatto in proroga, almeno fino alla fine dell’anno, in Campidoglio proseguono gli incontri tra sindacati e Comune per arrivare ad una quadra. Istituito un tavolo tecnico che si riunirà settimanalmente per discutere del bando per il servizio delle mense scolastiche per l’anno 2020-2021 che salvaguardi rapporti di lavoro e mansioni dei dipendenti coinvolti. 

Cuochi e addetti che dunque non sciopereranno più lunedì 16 settembre e martedì 17

Campanella stonata per gli studenti romani: dalle aule senza banchi agli asili chiusi per lavori

Sciopero mense scolastiche e Multiservizi “scongiurato”

“Grazie ad un accordo tra Campidoglio e tutte le organizzazioni sindacali, sono stati scongiurati gli scioperi in occasione dell'avvio dell'anno scolastico, con rischio di disservizi su refezione scolastica e attività di ausiliarato, quali la pulizia delle strutture” – ha fatto sapere Laura Baldassarre, assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale.

"Abbiamo avviato con i rappresentanti sindacali un lavoro intenso e di dialogo grazie al quale possiamo ora tranquillizzare tutte le famiglie romane: garantiremo il regolare avvio dell'anno scolastico con qualità e piena continuità di tutti i servizi”. 

Scuole chiuse e niente arredi: la campanella è “stonata”

Me se lo sciopero delle mense è stato scongiurato, le scuole della Capitale non sorridono sotto altri aspetti: tra arredi che mancano, certificati di agibilità assenti e strutture che apriranno in ritardo causa lavori in corso, la campanella per gli studenti romani, dai nidi alle superiori, è “stonata”. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento