rotate-mobile
Politica

MaXXI, Rodano (Idv): “Spoil system che lascia sconcertati”

“Al Maxxi è in corso un caso di spoil system arbitrario e immotivato, che lascia a dir poco sconcertati”.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

 “Al Maxxi è in corso un caso di spoil system arbitrario e immotivato, che lascia a dir poco sconcertati”. Se questi sono l’equilibrio e la trasparenza che riesce ad
esprimere un governo di ‘professori’, c’è da sperare che al vertice dello Stato tornino al più presto persone legittimate dal voto degli elettori. Nella rottura del rapporto di fiducia con Pio Baldi e Roberto Grossi, non ci sono infatti motivazioni chiare ed identificabili: le loro dimissioni sono soltanto un'altra conseguenza dello stato di abbandono e disordine in cui versa la cultura pubblica del nostro Paese, in cui ormai si procede solo per commissariamenti e ricorso ai privati”. Lo
dichiara in una nota Giulia Rodano, responsabile nazionale Cultura di Italia dei Valori.

“Il Maxxi in due anni di vita ha raggiunto traguardi importanti” dichiara Rodano “ed è avviato a divenire un ente proficuo sia sul piano economico che su quello culturale. Spero che non sia in nome della spending review che si abbandona un investimento di circa 170 milioni, proprio nel momento in cui dimostra di cominciare a produrre. Come spero che non siano gli attuali consiglieri di amministrazione l’ostacolo alla decisione sui finanziamenti”.
“Quale è la risposta del Ministero alle controdeduzioni che il Consiglio d’amministrazione ha inviato ormai da tempo? Ancora non conosciamo nessuna motivazione del ricorso al commissariamento deciso dal Ministro Ornaghi, né conosciamo il modo in cui il ministro intenda rispondere alle esigenze de Museo” continua la responsabile Cultura IdV. “Il ministro non si è degnato nemmeno di rispondere alle interrogazione parlamentari che sono state presentate su questa vicenda”.

“Abbiamo solo capito che si pongono le condizioni per abbandonare il Maxxi a sé stesso”, conclude Rodano “fino a data da destinarsi. Atteggiamento che la Presidente Polverini ha già avallato, con il fare pilatesco che ben conosciamo. Ma cosa ha da dire invece il Sindaco Alemanno di fronte a questo ennesimo impoverimento dell’offerta culturale della Capitale d’Italia”.     
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MaXXI, Rodano (Idv): “Spoil system che lascia sconcertati”

RomaToday è in caricamento