rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Voto su Acea: in Campidoglio manca il numero legale e i lavori slittano

La seduta dell'assemblea capitolina non si è aperta. Nel giorno in cui il sindaco Gianni Alemanno dovrebbe presentare il maxi emendamento su Acea, in Aula non si é raggiunto il numero legale

Nel giorno in cui il sindaco Gianni Alemanno dovrebbe presentare il maxi emendamento su Acea, in Aula non si è raggiunto il numero di 31 consiglieri necessario per aprire i lavori che, pertanto, sono stati rimandati a domani dalle 10 alle 17. Quindi la seduta dell'assemblea capitolina non si è aperta.
Slitta, quindi, ancora la conclusione dell'iter di approvazione della delibera numero 32 sulla vendita del 21% delle quote di Acea detenute dal Campidoglio.


“La maggioranza in Campidoglio è ormai disciolta. Sulla delibera Acea, l'opposizione non concede il numero legale e l'Assemblea capitolina non riesce a portare avanti la discussione su quello che il sindaco ha definito un passaggio fondamentale per la città. Alemanno prima dei romani dovrà però convincerne i suoi rappresentanti in aula. E' comunque un bene che la scelta sciagurata sui rifiuti a Pian dell'Olmo verrà considerata più importante di quella di Acea". Lo dichiara in una nota il gruppo consiliare de La Destra in Campidoglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto su Acea: in Campidoglio manca il numero legale e i lavori slittano

RomaToday è in caricamento