Politica

Matteotti, 87° anniversario: domani a Riano giornata in sua memoria

Dibattito, teatro e premiazione concorso con medaglie presidente della repubblica  

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Fu il brigadiere Ovidio Caratelli, appartenente alla compagnia dei carabinieri di Orte, ma a Riano in licenza presso la famiglia, il cui capostipite, Vincenzo, era il guardiano delle tenute del principe Francesco Ludovisi Boncompagni, a ritrovare in località ‘Quartarella’ di Riano, il 16 agosto 1924, il martoriato corpo di Giacomo Matteotti, il deputato socialista rapito e ucciso il 10 giugno 1924 per mano fascista. Questo è altro ancora verrà ricordato domani, venerdì 10 giugno, a Riano, paese a 25 Km da Roma, nel giorno dell’87° anniversario dell’uccisione di Matteotti.

Organizzata dal Comune di Riano, la giornata in ricordo di Matteotti inizierà alle 11 di mattina con la deposizione di una corona di alloro al monumento posto in suo ricordo. In serata, alle 20.30, a piazza Piombino, nel cuore del centro storico del paese, si svolgerà un incontro pubblico dal titolo ‘Il socialista che sfidò il duce’, alla presenza del prof. Angelo G. Sabatini, presidente della Fondazione Giacomo Matteotti, e di Ferdinando De Leoni, presidente onorario dell’ANPI. Alle 22.00, nello splendido scenario della piazza, l’attore Lamberto Consani reciterà il monologo teatrale ‘Caro Matteotti, io so. Lettera di un antifascista dei giorni nostri’ in memoria del deputato socialista. Alle 22.45 il Sindaco del Comune di Riano, Marinella Ricceri, premierà con le medaglie conferite dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, i vincitori del concorso scolastico dedicato a Giacomo Matteotti, che ogni anno si svolge per le terze classi della scuola media di Riano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteotti, 87° anniversario: domani a Riano giornata in sua memoria

RomaToday è in caricamento