Politica

Maruccio: "Non ci fidiamo su rassicurazioni Irpef"

"Una nuova stangata per i cittadini del Lazio. Lo schema è ormai noto: il governo Monti ordina, la Regione esegue e i cittadini pagano"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Una nuova stangata si profila all'orizzonte dei cittadini del Lazio. Lo schema è ormai noto: il governo Monti ordina, la Regione esegue e i cittadini pagano. Stavolta ad aumentare fino al 2,33% potrebbe essere l'aliquota Irpef, già dal prossimo anno."

Lo dichiara in una nota il capogruppo dell'Italia dei Valori in Consiglio regionale, Vincenzo Maruccio.

"Insomma, quella che oggi è la pressione fiscale più alta d'Italia, il prossimo anno potrebbe addirittura aumentare. Le rassicurazioni da parte dell'assessore Cetica e della presidente Polverini, che dichiarano di non voler applicare l'aumento, non ci rassicurano affatto. Più volte si sono dimostrate promesse vane, e le indiscrezioni poco positive, che emergerebbero dal tavolo tecnico per il piano di rientro dal debito della sanità, ci spingono a pensare che neanche stavolta possiamo fidarci."
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maruccio: "Non ci fidiamo su rassicurazioni Irpef"

RomaToday è in caricamento