Politica

Marino, lista rossa (con Fassina) contro Renzi? "Dobbiamo unire le forze"

L'ex sindaco intervistato dal Fatto Quotidiano ne ha per tutti: "Il Pd di Renzi dovrebbe chiedere scusa a Roma e ai romani". E prepara la battaglia puntando su una lista civica. Con Sel e Sinistra Italiana "abbiamo parlato a lungo"

Abbandonato il savoir-faire di quando ancora con i vertici bisognava scendere a patti, l'ex sindaco Marino non fa più caso ai toni. Intervistato dal Fatto Quotidiano, a poche settimane dalle primarie, spara a zero sul partito, o meglio, sulla compagine renziana responsabile di averlo rispedito su Marte (lui, il "marziano").

Senza risparmiare i due candidati alle primarie, rei di obbedire riverenti al capo senza dare alcun peso alle vicende che lo hanno travolto solo pochi mesi fa. Giachetti, e quel "ho seguito la questione distrattamente", e Morassut "che fa finta di niente". Entrambi nel calderone dei traditori che "hanno preso in giro Roma e i suoi elettori".   

Insomma, Ignazio Marino ne ha per tutti. Ribadisce che non si candiderà alle primarie del Pd, perché rispetto al 2013, quando la corsa l'ha vinta, è cambiato tutto. E indietro non si torna. Piuttosto il chirurgo dem (al partito è ancora iscritto e si vanta di restare tra i suoi fondatori), guarda al civismo, a un "partito di cittadini che si opponga a quello della Nazione", da tirare fuori nel vuoto lasciato dai renziani con la loro "ossessione di allargarsi a destra". 

Già, è a sinistra di una sinistra appiattita sulle posizioni del suo leader che guarda l'ex inquilino di palazzo Senatorio, strizzando l'occhio a Sel e a Sinistra Italiana. "Fassina sta facendo molto. Abbiamo parlato a lungo - ammette - è importante che le forze che si uniscono per continuare il cambiamento che abbiamo avviato insieme vada avanti". Niente di ufficiale per adesso, a parole sottoscrive la proposta avanzata dalla vecchia guardia: la lista civica a sinistra ma senza simboli di Walter Tocci, con il Partito Democratico che salta un giro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino, lista rossa (con Fassina) contro Renzi? "Dobbiamo unire le forze"

RomaToday è in caricamento