Marino sempre più solo, il Pd lo scarica: "O cambia squadra o si va al voto"

La direzione romana del partito democratico mette sotto processo il sindaco. "Cambi squadra e priorità", la richiesta. L'assessore Cutini sul banco degli imputati

Il Partito democratico scarica ufficialmente il primo cittadino. Stavolta non basterà una riunione, un comunicato o semplici impegni per salvarlo. Occorrono gesti concreti perchè, il sindaco è in "piena confusione" e deve necessariamente "cambiare squadra". Parole e musica dell'ex capogruppo Francesco D'Ausilio che, liquidato per la vicenda del sondaggio su Repubblica, ieri a Sant'Andrea delle Fratte.

Già perché se nel corso della riunione del gruppo l'allora capogruppo si presentò a testa bassa e con le dimissioni in mano perché isolato dagli altri consiglieri, ieri tutti sembravano pensarla come lui. Anzi il suo commento è apparso il più moderato. Per rendersi conto del clima è bastato ascoltare la relazione del segretario romano Lionello Cosentino. "Non c'e' mai stata una distanza cosi' ampia tra la politica e la citta'", poi l'attacco all'assessore al Sociale, Rita Cutini (condiviso poi in tutti gli interventi) - "le buone parole non bastano" - infine il messaggio diretto al sindaco, "Marino, insieme al Pd, deve cambiare agenda. E stavolta il Pd fa sul serio".

Il tutto accadeva mentre Marino prendeva fischi a Tor Sapienza. Ennesima figuraccia dopo quella del giorno prima. Non è bastata neanche la difesa d'ufficio degli assessori dem presenti in direzione. A parlare Marta Leonori secondo la quale "il problema non è solo la Giunta, serve una discussione vera sui problemi della citta': invitateci alle riunioni del gruppo". Subito, pero', l'affondo del consigliere capitolino Michela Di Biase che, dopo aver criticato lo staff di Marino "che ha chiamato i consiglieri per chiedere la testa di D'Ausilio", lancia l'anatema: "Meglio andare alle elezioni piuttosto che piegarsi al sindaco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa accadrà ora? La direzione ha dato mandato al segretario Cosentino di incontrare il sindaco e di riportargli i contenuti dell'incontro. Nei prossimi giorni, forse già le prossime ore, potrebbero esserci evoluzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento