Politica

Marino accetta le scuse di Raggi. La Sindaca spunta nei commenti: "Noi d'accordo su diverse idee, portiamole avanti insieme"

Raggi ha commentato il post dell'ex sindaco che è tornato a mettere all'indice i consiglieri PD che andarono dal notaio

Pace fatta tra Marino e Raggi. L’ex Sindaco del Partito democratico ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dalle scuse, a suo giudizio sincere, che Raggi ha voluto pubblicamente rivolgergli.

Raggi e le sue scuse

La riflessione, affidata ad un lungo post pubblicato su facebook, ha ricevuto anche un commento della Sindaca in carica.  “L'esperienza maturata in questi anni mi ha portata a chiederti scusa per alcuni gesti che non rifarei e a poter dire con contezza che da sindaco avevi provato ad avviare un cambiamento che questa città richiede” ha scritto Raggi.

Il cambiamento interrotto

La sindaca pentastellata è andata anche oltre la spiegazione delle proprie scuse. Raggi infatti rivolgendosi a Marino ha dichiarato di trovarsi “ d’accordo su diverse delle idee da te proposte”. Secondo la pentastellata il suo predecessore aveva “provato ad avviare un cambiamento che questa città richiede”. Ma la sua opera è stata interrotta “dalla congiura di palazzo ordita dal PD romano”. Tema che è poi al centro del post pubblicato da Marino. 

La sfiducia dal notaio

L’ex sindaco democratico è infatti tornato a puntare l’indice, attraverso la propria pagina facebook, verso quegli “onorevoli consiglieri che hanno deciso di tradire quel progetto di trasformazione che avrebbe fatto bene alla città”. Il riferimento è al “gruppo di persone che non ha neanche avuto il coraggio di votare una sfiducia ma si è rifugiato nello studio di un notaio”. Persone che adesso il PD, definito “poco serio” da Marino, adesso ricandidato per amministrare Roma.

Un assist per Raggi

Non è la prima volta che Marino torna sulla questione. Lo aveva fatto anche nel corso di un appuntamento pubblico, organizzato a piazza Conca d'Oro da Giovanni Caudo, all'epoca candidato alle primarie di centrosinistra. Ma questa volta la riflessione dell’ex sindaco si trasforma così in una sorta di assist verso l’attuale inquilina del Campidoglio. “Come tu non hai timore di fare il nome di chi ti ha tradito – ha pertanto dichiarato Virginia Raggi, commentato il post del suo predecessore –  io voglio dirti che adesso è il momento di dimostrare il nostro coraggio e portare avanti queste idee insieme”. Una sorta di appello, quello che la Sindaca ha rivolto a Marino, che per ora non ha avuto alcun seguito. Ma che, nel clima della campagna elettorale, è destinato a non passare inosservato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marino accetta le scuse di Raggi. La Sindaca spunta nei commenti: "Noi d'accordo su diverse idee, portiamole avanti insieme"

RomaToday è in caricamento