menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maria Agnese Catini (foto dal profilo Facebook ufficiale)

Maria Agnese Catini (foto dal profilo Facebook ufficiale)

Il Movimento perde un'altra stella, lascia Agnese Catini: "Qui i consiglieri trattati come servi"

L'ormai ex grillina ha annunciato l'addio durante la dichiarazione di voto al bilancio. Passerà al gruppo Misto e aderirà al nuovo movimento politico di Monica Lozzi, presidente del VII municipio

"Lascio il Movimento Cinque Stelle, con grande dolore, dopo 14 anni". La consigliera Maria Agnese Catini, come anticipato da RomaToday a inizio mese, dice addio ai pentastellati. Lo fa durante la dichiarazione di voto al bilancio con parole molto dure. 

"I principi iniziali del Movimento sono solo un ricordo, l'ascolto e la partecipazione non vengono più praticati a nessun livello" tuona con voce rotta che tradisce la commozione, nel suo ultimo discorso dallo scranno di maggioranza. "Non approvo ormai da tempo il comportamento di questo gruppo che si adegua supino, che non è in grado di prendere decisioni, che non si pone domande, che non sa fare autocritica e quindi non evolve né migliora". Poi rincara: "I consiglieri vengono considerati come pigiatori di bottoni, come servi. Bene, se mi vogliono serva mi avranno ribelle". 

Poi il voto contrario a un bilancio "asfittico e miope" e la dichiarazione finale in cui annuncia il passaggio con il nuovo movimento politico di Monica Lozzi, l'ex grillina presidente del VII municipio: "Passo al gruppo Misto e aderisco a REvoluzione Civica di Monica Lozzi, dove la partecipazione non è cosa vuota ma esiste davvero". 

I perché dell'addio

Pentastellata della prima ora, presidente della Commissione Politiche sociali, un passato a sinistra, amica dell'ex deputata oggi consigliera regionale Roberta Lombardi - che invece di Raggi è acerrima nemica - Maria Agnese Catini era in rotta da tempo con la prima cittadina e il suo operato. 

A far scoppiare la bomba del malcontento, suo e non solo, la scelta della sindaca Virginia Raggi di ricandidarsi alle prossime elezioni. Decisione non condivisa, è l'accusa, nè con la base di attivisti nè con i consiglieri, calata dall'alto la scorsa estate e da molti grillini letta solo sui giornali. Uno scandalo per tutti quei pentastellati che hanno sempre tenuto alta la bandiera della trasparenza e della condivisione. Altro episodio significativo che fece montare la protesta, e che toccò la consigliera Catini da vicino trattandosi del suo territorio d'origine, la cacciata dell'ex presidente del IV municipio Roberta Della Casa, sfiduciata lo scorso maggio dall'intera maggioranza M5s ma fatta rientrare dalla finestra da Raggi nella veste di commissario straordinario.

"Voglio dare il benvenuto ad Agnese Catini, Pres. Commissione Politiche Sociali del Campidoglio, all'interno di REvoluzione Civica e ringraziarla per le parole espresse nei nostri confronti” – così Monica Lozzi (Pres. Municipio VII) che conclude – “Sarà senza dubbio un valore aggiunto per il nostro progetto, soprattutto per la tante battaglie portate avanti nel campo del sociale”.Queste le dichiarazioni di Monica Lozzi. (Presidente del Municipio VII e candidata Sindaco per "Revoluzione Civica") intervenendo oggi in merito alla decisione di Agnese Catini di lasciare il Movimento 5 Stelle.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento