rotate-mobile
Politica

Roma ghiacciata, la denuncia: "E' record di cadute su marciapiedi e strade"

Il Codacons attacca: "Vogliamo capire dove è stato gettato il sale. In alcuni ospedali raggiunto il 50 per cento di accessi per traumi"

Gli spargisale sono ancora a lavoro. Perché la neve si è sciolta, o quasi, ma i termometri hanno sfiorato i meno otto gradi centigradi nella notte. E strade e marciapiedi rischiano di essere pericolose trappole di ghiaccio. Il Campidoglio rassicura da ieri: il sistema per la messa in sicurezza delle strade è in azione da due giorni, con i suoi "18 spalaneve e spargisale in aggiunta agli oltre 170 mezzi già a disposizione del sistema comunale di Protezione civile". Ma se le carreggiate principali e più battute sono libere e percorribili dai mezzi, il problema è soprattutto per i pedoni.

Tanti i marciapiedi trasformati in pericolose banchine di ghiaccio, dove lo scivolone è quasi una certezza. E tanti i romani finiti al pronto soccorso per le cadute. "In alcuni ospedali si raggiunge il 50% di accessi per traumi di questo tipo rispetto alla consueta media del 20%" tuona il Codacons, pronti a far partire cause contro il Campidoglio. "Il Comune deve intervenire per liberare strade e marciapiedi dal ghiaccio, garantendo l'incolumità degli utenti. Vogliamo sapere dove sia stato sparso il sale e in quale quantità, perchè al momento gli interventi in tal senso non appaiono sufficienti".

Segue tra le polemiche anche il consigliere dem Orlando Corsetti: "Ferrara (Paolo Ferrara, capogruppo M5s, ndr) e i sui post autocelebrativi: a Roma funziona tutto? 30% di aumento di accesso agli ospedali per traumi subiti dai cittadini a causa del ghiaccio sulle strade e sui marciapiedi. #Raggi il sale lo devi mettere sulle strade non sull'insalata!". E ancora il consigliere Pd Marco Palumbo: "Neve: marciapiedi e manti stradali coperti di ghiaccio. Piazza dei Cinquecento e' una pista di pattinaggio, pronti soccorsi strapieni di gente con distorsioni o fratture, ma per #Raggi e @Paolo_Ferrara: va tutto bene. Per i feriti giornata nera: vergogna!". 

Marciapiedi ghiacciati - 28.02.18

E accanto ai marciapiedi, anche le tubature congelate hanno creato più di un problema in diversi condomini e abitazioni. Ghiacciate anche le fontane, con scenografici stalattiti. A Fontana di Trevi, onde evitare pericolose cadute, il Campidoglio è stato costretto a chiudere la rampa di scale in marmo dove i turisti sono soliti riposarsi. Statue ghiacciate anche alla Fontana delle Naiadi, alla Fontana del Tritone, alla Fontana del Moro e in quella di Piazza d'Aracoeli.

ghiaccio fontane-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma ghiacciata, la denuncia: "E' record di cadute su marciapiedi e strade"

RomaToday è in caricamento