rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Politica

Marchionne a Montesacro, Torquati a Roma nord: la riscossa dei presidenti dell’era Marino

Dopo otto anni i due dem, usciti sconfitti nel 2016 con i candidati del M5s, sono stati rieletti. Marchionne: "Nessun riscatto, nuovo approccio a città". Torquati: "Quello stop ha prodotto solo macerie"

Paolo Marchionne nuovo presidente del Municipio III, Daniele Torquati del XV. Così Montesacro e Roma nord tornano al 2013, ai presidenti dell’era Marino

Montesacro e Roma nord: tornano i presidenti dell’era Marino

Di anni ne sono passati otto ma i due dem, entrambi sconfitti nel ballottaggio del 2016 contro i candidati del M5s quando tutta la città tranne Centro e Parioli si tinse di giallo, hanno portato a casa la vittoria.

Marchionne si è affermato con il 62% dei voti superando la sfidante del centrodestra, Giordana Petrella; Torquati ha attuato, proprio come accadde ai tempi della sua prima elezione, il “ribaltone”. Se infatti al primo turno in XV Torquati aveva raccolto il 28% delle preferenze contro il 41% di Andrea Signorini, il candidato in quota Lega, al ballottaggio è stata rimonta e vittoria per il dem: 1400 i voti di distacco, un testa a testa che ha riconsegnato il territorio, un tempo storico feudo del centrodestra, al Pd. 

Marchionne: “Nessun riscatto, lavoriamo su nuovo approccio a città”

"È una grande emozione, anche perché mi sento come se mi avessero richiamato in servizio per dare una mano" - ha detto Marchionne all'agenzia Dire. Una vittoria che ha il sapore del riscatto dopo la brusca fine dell'amministrazione Marino interruppe molte esperienze nei territori, come la sua e quella di Torquati in XV. "Sono molto contento per Daniele, come nel 2013 il suo è stato il risultato più sofferto, atteso e significativo. Ma non è un riscatto, anche se c'è il tanto affetto di molti che la leggono in questo modo: io non la vedo così, non è una vicenda personale ma collettiva. Anche se quella del 2015 è comunque un'esperienza che ci deve insegnare molto, soprattutto per quanto riguarda l'approccio con la città". 

Le priorità di Marchionne per il Municipio III

Nel Roma Montesacro, in linea con quanto annunciato anche dal neosindaco Roberto Gualtieri, la priorità sarà quella di ripulire strade e marciapiedi, poi Marchionne richiama all’approccio estremamente partecipativo del governo del territorio, “già dalle linee programmatiche”. “La nostra - ha detto il nuovo rieletto presidente - dovrà essere una sfida politica per affrontare questa differenza, e indifferenza, con l'obiettivo di curare tutti i pezzi della città e portare i servizi dove mancano".

Municipio III, è Paolo Marchionne il nuovo presidente: "Grande responsabilità, ripartiamo da partecipazione"

Torquati nuovamente eletto: “Stop dell’era Marino ha causato solo macerie”

Da Montesacro a Roma nord. Anche Torquati, nonostante debba ancora arrivare la nomina ufficiale, ha ripreso la sua attività di presidente: "È indubbiamente anche un riscatto di quella generazione interrotta di amministratori che si meritavano di più e che ha subito uno stop immeritato", ha commentato la prematura fine della scorsa consiliatura ai microfoni della Dire. Uno stop "che in realtà ha prodotto solo macerie. Non tanto e non solo per il centrosinistra, che a quel punto era andato incontro a una sconfitta meritata, ma per una vittoria che ha portato a un immobilismo letale per Roma". 

Municipio XV, testa a testa poi il trionfo: Daniele Torquati è il nuovo presidente

Municipio XV: le priorità da Ponte Milvio a Valle Muricana

Ieri mattina la visita agli uffici del Municipio XV per salutare tutti i dipendenti della sede di via Flaminia e l’incontro con il Direttore al quale il nuovo presidente ha chiesto di ricevere in via prioritaria le relazioni sull’impianto idrovoro di via Procaccini, quello ancora non in funzione che serve per evitare gli allagamenti di Prima Porta; il centro anziani di via San Felice Circeo; la scuola media di Cesano Borgo e Scuola “Case e Campi” a La Giustiniana. Chiesta anche la documentazione relativa all’avanzamento dei lavori del comparto C6 di Valle Muricana e della piazza giardino su Via della Giustiniana. Torquati ha chiesto inoltre di reperire informazioni dagli uffici di Roma Capitale sull’avanzamento dei lavori del Collettore Alto della Farnesina, “impianto strategico a prevenire gli allagamenti di Corso Francia e Ponte Milvio”. “Iniziamo da qui”. Il 2013 e l’era Marino sono alle spalle. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marchionne a Montesacro, Torquati a Roma nord: la riscossa dei presidenti dell’era Marino

RomaToday è in caricamento