menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manutenzione verde e alberature, arrivano 12 milioni e mezzo di euro: al via le gare

L'assessore all'Ambiente annuncia la pubblicazione di due bandi europei per la manutenzione del verde. Montanari: "C'è anche un'altra buona notizia: dal 1 luglio partono interventi di messa in sicurezza su 80mila alberature"

Basta farsi un giro nei parchi e nei giardini della città per rendersene conto. Con l’arrivo della primavera, bisogna fronteggiare il problema della ricrescita vegetativa. Il lavoro dei cittadini che, volontariamente, si dedicano allo sfalcio del verde non è sufficiente. Il depauperamento del Servizio Giardini, ridotto drasticamente nell’organico, produce effetti evidenti. Ci sono alberi da potare ma soprattutto, in questo periodo, l’erba è cresciuta moltissimo. Tanto da inghiottire gli arredi urbani, dalle panchine ai cestini. Ci sono, fortunatamente, delle novità.

I BANDI EUROPEI - “Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale due bandi europei – ha annunciato l’assessora all’Ambiente Pinuccia Montanari – uno per l’affidamento del servizio di manutenzione del verde orizzontale, l’altro per la manutenzione delle alberature. Con un impegno economico complessivo di 9 milioni di euro, cinque milioni per manutenzione verde verticale e quattro milioni per verde orizzontale, vogliamo dare un’ulteriore risposta concreta all’opera di pianificazione strategica sulla gestione del verde che stiamo già portando avanti”. 

LA MANUTENZIONE DEGLI ALBERI - L’arrivo di risorse per sfalci e potature rappresenta senz’altro una buona notizia. Ma non è la sola. “Dal 1 luglio sarà operativa l’altra operazione d’intervento sul verde che prevede il monitoraggio e la messa in sicurezza di 80mila alberature – spiega l’assessora Montanari – Questo è il risultato di un altro bando di gara europeo che si è concluso con l’affidamento alle ditte aggiudicatrici, per un valore di 3 milioni e mezzo di euro. Tre considerevoli gare europee per garantire trasparenza, correttezza e programmazione, con un investimento complessivo di 12 milioni e mezzo di euro. È così che vogliamo mettere in campo importanti interventi di manutenzione, riqualificazione e gestione del verde urbano - conclude -  Tra parchi, giardini e ville storiche non dobbiamo smettere di fare della Capitale il più grande Giardino d’Europa”. Possibilmente, un giardino curato.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento