Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Manifesti choc dei pro vita contro l'eutanasia: "Disabili e anoressici potranno farsi uccidere"

Spuntano in città i cartelloni della campagna firmata dai movimenti pro vita e famiglia

Foto Agenzia Dire

Cartelloni dei movimenti Pro vita tornano a far discutere. La nuova campagna è contro l'eutanasia e in queste ore i manifesti stanno spuntando sui palazzi di Roma. Ritraggono una donna su una carrozzina, accompagnata dalla frase 'Lucia, 45 anni, disabile. Potrà farsi uccidere. E se fosse tua mamma?', quindi l'hasthag #noeutanasia. 

Su altri cartelloni invece c'è una giovane ragazza, evidentemente molto magra, e la frase "Marta, 24 anni, soffre di anoressia. Potrà farsi uccidere. E se fosse tua sorella?".

I movimenti provita non sono nuovi a iniziative di questo genere: già a maggio scorso alcune gigantografie con la fotografia di un feto erano comparse in varie zone di Roma. "Sei qui perché tua mamma non ha abortito", il messaggio veicolato dal maxi cartellone che campeggiava su via Tiburtina e all'ex Fiera di Roma. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesti choc dei pro vita contro l'eutanasia: "Disabili e anoressici potranno farsi uccidere"

RomaToday è in caricamento