rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

In Campidoglio i fans di Marino. Il sindaco: "Mi chiedete di ripensarci? Non vi deluderò"

Un migliaio per chiedere al chirurgo genovese di non mollare. E lui: "Mi date forza", e quindi cita Che Guevara: "Siamo realisti e vogliamo l'impossibile"

L'atto finale della settimana della risalita. Potrebbe essere descritta così la manifestazione andata in scena oggi in Campidoglio dove un migliaio di persone si sono date appuntamento per chiedere a Marino di ripensarci e di ritirare le dimissioni. E lui, il sindaco, ora ci pensa davvero tanto da dire: "Mi date forza, non vi deluderò". Una dichiarazione fatta urbi et orbi dalla scalinata del Campidoglio, dopo aver ribadito che la democrazia è quella della piazza e che gli eletti del popolo dovranno esprimersi. Un refrain già sentito che ha accompagnato la conferenza stampa per dire di non essere indagato e l'intervista a Repubblica con cui aveva aperto spiragli. Ora, di fronte ad una folla adorante, il sindaco mette davvero nei guai il PD che non solo barcolla ma si spacca davvero. 

Già, perché in piazza c'era anche un pezzo di PD, c'erano le bandiere del partito e c'era Marco Miccoli, ex segretario romano del partito che di fatto ha sfiduciato Orfini in piazza, aprendo a scenari tutti da disegnare. Questo nonostante l'attuale deputato dem sottolinei ripetutamente di essere "in piazza a titolo personale. Sono qui per ribadire la mia linea da sempre, visto che sono tra quelli che hanno candidato Marino. Marino ha sempre sofferto il rapporto con il Pd e non è stato sostenuto a dovere dal partito. Una parte importante del partito lo voleva sfiduciare prima ancora dell'inchiesta su Mafia Capitale. Una parte importante non lo sostenne nemmeno alle primarie. Oggi siamo arrivati a un punto in cui il partito è spaccato e un sindaco che non parla più con il suo partito non mi pare un grande risultato visto che c'è con un pezzo del nostro elettorato che sta qui in piazza a protestare contro questa linea".

E in piazza non le si manda a dire al PD. Chiare le scritte: "#IostoconMarino", "Marino ripensaci", "Avanti tutta sindaco'", "Noi con Marino voi con padrini. "Marino ripensaci daje". Ancora più chiare le dichiarazioni: "Sta dando fastidio, ecco perché lo cacciano", urla una sostenitrice sui 50 anni. Un anziano è ancora più chiaro: "Orfini, ma chi è Orfini? La gente del PD sto sindaco l'ha votato perché se ne deve andare?". Quindi un applauso ad accoglierlo. 

E Marino dalla scalinata non delude i suoi fan, citando anche strategicamente un mito della sinistra come Che Guevara: "Questa piazza mi da' il coraggio e la determinazione di andare avanti. State scrivendo una pagina importante per la democrazia. Ci siamo fatti dei nemici e qualcuno vuole fermare questo percorso adesso che la citta' puo' ripartire. Voi mi chiedete di ripensarci? Ci penso e non vi deluderò. La democrazia non si esercita nelle stanze chiuse ma nelle piazze e ringrazio le bandiere del Pd", aggiunge. "Siamo realisti e vogliamo l'impossibile", conclude citando Che Guevara. 
 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Campidoglio i fans di Marino. Il sindaco: "Mi chiedete di ripensarci? Non vi deluderò"

RomaToday è in caricamento