Giovedì, 16 Settembre 2021
Politica

Manifestazione contro il green pass obbligatorio: a Roma un migliaio di persone in piazza del Popolo

Libertà e resistenza le parole più evocate. Tanti gli insulti ai politici: Draghi il più bersagliato

"Libertà, libertà, libertà". E ancora: "No green pass". Ma anche cori contro Burioni e Draghi. Hanno provato a nascondersi: temendo i ban dei social come facebook o twitter, hanno scelto telegram per mettersi insieme e darsi coraggio. Il tam tam ha viaggiato ed ha prodotto, in poco più di 24 ore, un migliaio di persone in piazza del Popolo. E' il popolo che non vuole il green pass obbligatorio che dalle 17 di oggi, sabato 24 luglio, ha invaso la piazza dove fino a 2 settimane fa si celebravano i successi dei ragazzi di Roberto Mancini. 

Dall'azzurro al verde, del green pass ma anche della rabbia. Già, perché pur non riempiendo neanche metà del catino della centralissima piazza di Roma, il migliaio di persone si mostra arrabbiato. Una rabbia pacifica che si traduce in cori per la resistenza contro l'obbligo di Green pass, per la libertà e per la cura domiciliare. Non mancano insulti alla classe politica (Draghi il più bersagliato) e al virologo Burioni. Spiccano le bandiere dell'Italia, ma anche cartelli con la faccia di Draghi, Figliuolo, Burioni, i colpevoli di "questa dittatura sanitaria". Alcune persone indossano magliette in cui sono rappresentati Draghi e Speranza dietro le sbarre. "Un governo criminale", si sente urlare dalla piazza.

piazza del popolo ore 18.51-2

Foto da diretta facebook pagina Epoch Times Italia

"Siamo qui per manifestare la nostra contrarietà all'utilizzo del Green Pass. Noi non siamo contro il vaccino, ma crediamo che questa misura danneggi l'economia. Io ho un ristorante e ho pochi posti all'aperto. Con questa misura in molti falliremo", dice uno dei manifestanti. 

Una manifestazione che, minuto dopo minuto, è andata ingrossandosi. Sui social anche CasaPound Italia marca il territorio, segnalando la propria presenza. Si prende la parola con diversi megafoni e tra quelli che passano di mano in mano impossibile non notare l'adesivo di Forza Nuova campeggiare in bella vista. Manifestazione di ultradestra? In parte, minima parte. Molta la disorganizzazione, altra faccia della spontaneità che ha portato in piazza questo migliaio di persone arrabbiate. 

Manca il palco, manca un ordine preciso degli interventi, ma la rabbia viene fuori comunque. Anche contro i giornalisti colpevoli di non dare la giusta informazione. La fontana dei Leoni diventa il piedistallo per urlare. "Mi raccomando non scrivete ora che questa è una manifestazione no vax. Qui non siamo no vax: siamo per la libertà di poter girare e di sottrarci a questa dittatura sanitaria", racconta un manifestante. Una manifestazione che non è esclusivamente no mask: non mancano infatti i manifestanti con la mascherina.

"Siamo diecimila", si danno coraggio urlando. "Questa piazza ha una sola bandiera ed è quella della libertà. Vogliono rinchiuderci, ma questa manifestazione mostra la vera volontà del Popolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione contro il green pass obbligatorio: a Roma un migliaio di persone in piazza del Popolo

RomaToday è in caricamento