Politica

Alemanno sulla neve: "Bravi romani". Sui motocicli: "Colpa del meteo"

Se il divieto di circolare a motocicli e minicar è stato revocato a metà giornata la colpa è ancora una volta dei bollettini meteo, che questa volta avrebbero approssimato per eccesso. Lo ha detto il primo cittadino che si è anche complimentato con i romani per la gestione

Tutto è bene quel finisce bene e i complimenti del primo cittadino rivolti ai romani per come "hanno gestito l'emergenza neve" edulcora in parte le polemiche passate. Un vessillo di pace? Può essere. Forse il sindaco cerca una riconciliazione con i cittadini che, chi più chi meno, hanno subito il caos di una città in ginocchio puntando il dito contro quella che molti hanno definito una polemica "inutile" e "dannosa" (Alemanno contro Protezione Civile).

"Noi siamo fieri di Roma Capitale che, lasciata sola, ha risposto bene a questa emergenza". Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno è intervenuto all'assemblea capitolina convocata questo pomeriggio per discutere dell' emergenza maltempo. Il sindaco ha colto l'occasione per ringraziare tutte le "strutture" che si sono impegnate a Roma per fronteggiare l'emergenza neve e ha detto: "Dopo 11 giorni e dopo tante polemiche possiamo ritenerla superata". "Abbiamo avuto momenti di grandi difficoltà ma in un contesto nazionale molto più problematico. Il dato centrale non é quanto ma quando siamo stati presenti sul territorio", ha spiegato Alemanno tornando sulla polemica scaturita dalle previsioni della prima ondata di neve sulla Capitale.

E se alla prima non eravamo preparati meno male che dagli errori si impara. "Quando si è manifestata la seconda emergenza - ha proseguito - tutta la città è stata attrezzata e l'ordinanza che chiudeva scuole e edifici pubblici ha fatto sì che anche il trasporto pubblico locale fosse sufficiente". Le polemiche però non bastano mai: c'è infatti chi ha giudicato una premura eccessiva sia l'ordinanza di chiusura delle scuole per venerdì e sabato che il divieto di circolazione ai ciclomotori indetto per la giornata di oggi e poi revocato a metà giornata. Per molti è stato troppo e il sindaco Alemanno si è difeso ancora una volta inneggiando a previsioni meteo errate: "Se abbiamo dovuto revocare l'ordinanza sui motocicli è perché anche l'ultimo bollettino si è rivelato sbagliato ed eccessivo".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alemanno sulla neve: "Bravi romani". Sui motocicli: "Colpa del meteo"

RomaToday è in caricamento