Politica Malagrotta

Malagrotta, Alemanno: "Ricorso a Consiglio di Stato contro sentenza Tar Lazio"

Il sindaco di Roma annuncia di impugnare dinanzi al Consiglio di Stato la sentenza del Tar sull'inquinamento di Malagrotta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

«Venerdì scorso è stata depositata la sentenza del TAR in merito all’inquinamento della falda acquifera nel sottosuolo di Malagrotta. In attesa di emanare eventuali nuovi provvedimenti che tengano conto di ulteriori e approfondite analisi, abbiamo deciso di impugnarla dinanzi al Consiglio di Stato poiché riteniamo che la perizia tecnica che è alla base di questa sentenza non abbia tenuto conto delle osservazioni avanzate dal Campidoglio".

"Nella sentenza del Tribunale, infatti, si afferma chiaramente che l’intervento di Roma Capitale era necessario ma è stata considerata non corretta la forma del nostro intervento sulla discarica. Si legge, infatti, nel testo che 'l’amministrazione capitolina ben opportunamente si è mossa nella direzione della salvaguardia del territorio e della pubblica salute', pur in presenza dell’accoglimento del ricorso e del conseguente annullamento dell’ordinanza che disponeva lavori di messa in sicurezza della falda acquifera a carico della società Giovi. Al di là, quindi, di queste specifiche tecniche, noi riteniamo che vi siano gli estremi per chiedere al Consiglio di Stato una pronuncia su questa delicata materia che tenga conto innanzitutto dell’interesse prioritario alla salute pubblica e, soprattutto, delle nostre deduzioni tecniche non adeguatamente considerate durante la perizia commissionata dal TAR". Lo afferma il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malagrotta, Alemanno: "Ricorso a Consiglio di Stato contro sentenza Tar Lazio"

RomaToday è in caricamento