Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Malagò rieletto presidente del Coni. Le congratulazioni di Raggi, la sindaca che ha affossato le Olimpiadi

Giovanni Malagò è stato rieletto alla presidenza del Coni. Virginia Raggi dopo anni di battaglie contro il numero dello sport italiano, fa dietrofront e si congratula con lui. È polemica.

Giovanni Malagò è stato rieletto presidente del Coni, carica che occuperà fino al 2024. Per lui si tratta del terzo, ed ultimo, mandato alla presidenza del Coni, posto che conserva dal 19 febbraio 2013. Una vittoria schiacciante per Malagò che ha battuto la concorrenza ottenendo 55 voti, lasciando le briciole agli avversari Renato Di Rocco 13 voti, ed un voto ad Antonella Bellutti. "Non c’è niente di più bello di fare il presidente del Coni” ha dichiarato Giovanni Malagò dopo l’elezione, ringraziando anche gli avversari elettorali. Un terzo atto da presidente che vedrà nella giunta un’ampia quota rosa fra cui spiccano Silvia Salis ex marteliista e Norma Gimondi figlia del grande Felice e vicepresidente del ciclismo. 

I complimenti della politica romana

La politica romana non si è fatta attendere nelle congratulazioni a Malagò per sua rielezione. Fra le prime a congratularsi c'è Patrizia Prestipino deputata del Partito Democratico: “Complimenti a @giomalago per riconferma a Presidente del #Coni . Sono certa che  continuerà il lavoro già avviato favore  dello sport tutto, dal vertice alla base . Mai come in questo momento di crisi da #COVID, lo sport ha bisogno di azioni forti e unitarie. W lo sport!”.

Luciano Nobili di Italia Viva non ha fatto mancare il suo sostegno: "Congratulazioni a @giomalago, rieletto con largo consenso Presidente del #Coni. Conosco la passione e la competenza con cui ha lavorato e l’impegno in difesa dell’autonomia dello sport. Un grande in bocca al lupo verso le Olimpiadi di Tokyo e la grande sfida di @milanocortina26".

Arrivano e fanno discutere, anche i complimenti del sindaco di Roma Virginia Raggi: “Congratulazioni a Giovanni Malagò, confermato presidente del Coni. Lo sport deve ripartire e Roma farà la sua parte con i tanti eventi internazionali dei prossimi mesi. Buon lavoro Giovanni Malagò”.

Il dietrofront della Raggi

I complimenti di Virginia Raggi a Giovanni Malagò hanno acceso diverse polemiche attorno alla sindaca. I rapporti fra Raggi e Malagò sono sempre stati ai minimi termini e ricchi di scontri. Fra questi spicca quello del “No” della Raggi alle Olimpiadi a Roma nel 2024 che Malagò, invece, sosteneva convintamente. “Criminale pensare alle Olimpiadi” diceva la Raggi nel 2016. La stessa Raggi diede buca ad un appuntamento al Campidoglio a Malagò con la scusa di un impegno istituzionale e invece fu scoperta a pranzo al ristorante. Dal canto suo, Malagò però non ha risparmiato di bordate la grillina dichiarando "Volevo portare le Olimpiadi estive in Italia nel 2024, poi però la sindaca Raggi bloccò la candidatura. Con Milano-Cortina abbiamo dimostrato che si poteva fare, ma quella ferita rimarrà per tutta la vita. Ha fatto un danno incalcolabile allo sport italiano e non solo". All’epoca Virginia Raggi poteva contare sul supporto di Alessandro Di Battista, che attaccava Malagò per lo spreco dei Mondiali di Nuoto del 2009, ma adesso Dibba tace sul terzo mandato di Malagò. 

Sul messaggi di congratulazioni della Raggi si sono fiondati accusandola di essere incoerente diversi “nemici politici” fra cui Carlo Calenda, avversario della Raggi per la poltrona del Campidoglio. Così il leader di Azione citando il post della Raggi: “Provo anche io. Congratulazioni a Grillo per la creazione del M5S”. All'attacco anche Patrizia Prestipino: "Pensavo fosse la resilienza la più grande virtù della #Raggi. Mi sbagliavo. È sicuramente la coerenza...."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malagò rieletto presidente del Coni. Le congratulazioni di Raggi, la sindaca che ha affossato le Olimpiadi

RomaToday è in caricamento