rotate-mobile
Politica Ostia  / Via delle Azzorre

Ostia, Valditara dalla insegnante aggredita da Spada: "La maestra era preoccupata"

Il ministro: “Mi auguro che la Camera approvi molto presto disegno di legge che tocca le tasche del genitore che aggredisce un insegnante"

Lo Stato è dalla parte dell’insegnate aggredita ad Ostia da una mamma della famiglia Spada. Lo ha dichiarato a chiare lettere il ministro dell’istruzione e del merito Giuseppe Valditara che, nella giornata del 15 maggio, si è recato in visita all’istituto comprensivo “Via delle Azzorre Ostia”.

La visita annunciata

“Ho incontrato la docente e le ho portato la vicinanza del governo, dello Stato, mia personale” ha spiegato Valditara che, appresa la notizia dell’aggressione, lo scorso 9 maggio, aveva subito annunciato l’intenzione di voler incontrare l’insegnante. La maestra, secondo le ricostruzioni, sarebbe stata insultata e picchiata nel cortile scolastico da una donna della famiglia Spada. 

La paura della maestra

“La maestra era preoccupata – ha aggiunto il ministro Valditara – Lei ha fatto il suo dovere: ha evitato che si scatenasse una rissa in classe. Nelle nostre scuole la violenza non è ammessa. La cultura del rispetto è quello che noi chiediamo di trasmettere a tutti gli insegnanti e a tutti i bimbi”. La paura dell'insegnante trova conferma nella decisione, a caldo, di non procedere alla denuncia nei confronti di chi l'aveva aggredita. Denuncia che comunque è scattata d'ufficio perché, in quanto insegnante, è anche un'incaricata di pubblico servizio.

“Mi auguro che la Camera approvi molto presto quel mio disegno di legge sulla condotta che - ha chiarito Valditara -  introduce un risarcimento del danno e che tocca le tasche del genitore che aggredisce un insegnante o chi lavora a scuola, perché la scuola è anche lei danneggiata e subisce un danno d'immagine”.

Anche il Comune al fianco dell'insegnante

Sul posto anche Monica Lucarelli, l’assessora alla sicurezza di Roma Capitale. “A Ostia c'è una comunità di persone perbene al fianco della quali ci saremo sempre” ha dichiarato Lucarelli, ad Ostia durante la visita di Valditara. “Qui vivono persone oneste, che dedicano impegno al lavoro, che si preoccupano di mandare i propri bambini a scuola e che contribuiscono quotidianamente alla crescita e al benessere della comunità. Tuttavia, ci sono alcuni clan contro cui combattiamo costantemente, i quali cercano di oscurare e imporsi con atteggiamenti aggressivi, minando le fondamenta di realtà importanti come le scuole”.

“Anche oggi, con la visita del Ministro Valditara, sono qui ad Ostia per dimostrare la presenza tangibile di tutta l'amministrazione di Roma Capitale a sostegno dell'intera comunità scolastica – ha sottolineato l’assessora Lucarelli – Ci impegniamo a fianco dell'intera comunità educativa per promuovere la cultura della legalità, poiché crediamo fermamente che solo attraverso l'educazione e il rispetto delle regole possiamo costruire una società sicura e inclusiva per tutti i cittadini”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostia, Valditara dalla insegnante aggredita da Spada: "La maestra era preoccupata"

RomaToday è in caricamento