Politica

Video per la comunicazione dei consiglieri grillini: spesa extra di 7 mila euro per due MacBook

Noleggio per 33 mesi confermato da una determina. La richiesta partita a luglio 2017 dal capogruppo Paolo Ferrara

Spese extra per la comunicazione del gruppo capitolino del Movimento cinque stelle. 7 mila e 400 euro circa per affittare, per 33 mesi, due MacBook Pro Touch Bar con rispettivi pacchetti softwere 'Adobe Creative Cloud for teams'. Attrezzature non in dotazione alle strutture capitoline, che "esulano dall'elenco dei prodotti previsti nella 'pila software' di Roma Capitale". L'aggiudicazione definitiva è stata data con una determina dell'Ufficio gestione reti informatiche del 2 marzo scorso. La lettera di affidamento alla società che si è aggiudicata la commessa riporta la data del 20 marzo

La richiesta di questo materiale è partita il 14 luglio del 2017 dal capogruppo Paolo Ferrara. "Idoneo e necessario per le attività di comunicazione istituzionali", in particolare il montaggio dei video che i consiglieri capitolini effettuano in Aula, ma non compreso nelle attrezzature in dotazione a Roma Capitale tanto che, avverte il Dipartimento innovazione tecnologica, "potrebbero generare incompatibilità con la totalità dei Sistemi in uso nell’Amministrazione".

Ma il capogruppo, confermata la necessità di avere in dotazione i due Mac, ne assicura "l'utilizzo esclusivamente off-line". Parte così la ricerca di mercato con tanto di richiesta di modifica del Capitolato di gara per superare "la difformità", rispetto all'unica offerta pervenuta, relativa alla possibilità di recesso "da parte dell'amministrazione trascorsi 12 mesi dall'affidamento".  Alla fine i due MacBook Pro Touch Bar e i due pacchetti software 'Adobe Creative Cloud for teams' sono stati noleggiati dalla vicentina Società Soluzione Ufficio Srl. Questo il contratto: 33 mesi, dal 03/04/2018 al 31/12/2020, per  7.407,84 euro, iva compresa, con pagamento trimestrale. 

L'attività di comunicazione, si legge nella determina, "dovrà essere svolta in forma impersonale e non con riferimento ai singoli soggetti titolari di cariche pubbliche che potranno svolgere attività di comunicazione al di fuori dell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sempre che, a tal fine, non vengano utilizzati mezzi, risorse, personale e strutture assegnati alle pubbliche amministrazioni per lo svolgimento delle loro competenze". Dal gruppo capitolino del M5S, contattato in merito da Romatoday, fanno sapere che la richiesta c'è stata ma non è andata a buon fine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Video per la comunicazione dei consiglieri grillini: spesa extra di 7 mila euro per due MacBook

RomaToday è in caricamento