menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberta Lombardi (foto Ansa)

Roberta Lombardi (foto Ansa)

Il M5s sposa il Pd anche in regione Lazio: oggi le nozze. Lombardi e Corrado in giunta

La presentazione ufficiale della giunta è attesa per la giornata di oggi. Il capo reggente Vito Crimi ha dato il suo via libera, ma ancora manca il voto sulla piattaforma Rousseau: "Ci sarà presto"

Chiusa l'esperienza a Palazzo Chigi con la caduta del governo Conte II, ecco che l'alleanza M5s-Pd si ripropone in Regione Lazio. I pentastellati entrano nella giunta regionale di centrosinistra guidata da Nicola Zingaretti. Il decreto del presidente è stato firmato e in tarda mattinata è attesa l'ufficialità con l'insediamento e la presentazione del nuovo esecutivo. Come anticipato nelle scorse settimane, Roberta Lombardi guiderà l'assessorato alla Transizione ecologica e Innovazione digitale e Valentina Corrado quello a a Turismo, Enti Locali e Sicurezza. 

Un passaggio politico storico per entrambi gli schieramenti che avverrà alla vigilia, lo ricordiamo, dell'Assemblea nazionale del Partito democratico, con Nicola Zingaretti segretario dimissionario che ha lasciato sbattendo la porta proprio per i contrasti interni tra correnti sulle nozze tra dem e grillini. Un matrimonio che una parte del partito - vedi le correnti di Matteo Orfini e degli ex renziani di Base riformista - non ha mai digerito specie adesso che il governo Conte non esiste più. Zingaretti ha mollato i vertici del Nazareno ma in Regione ha tirato dritto ribadendo il suo modello: "Con il M5s per vincere ovunque"

Il via libera del reggente Vito Crimi

In tutto questo, spostandoci dalla parte grillina, c'è stata la benedizione del capo reggente Vito Crimi che ha annunciato ieri su Facebook l'ingresso di Lombardi e Corrado nella nuova giunta. "Anche nel Lazio inizia il cammino verso la transizione ecologica. In ogni scelta che ha compiuto, il MoVimento 5 Stelle ha sempre messo i temi, gli obiettivi e gli interessi dei cittadini davanti a tutto" ha scritto. Obiettivo? "Realizzare un programma condiviso, frutto della convergenza di proposte e idee maturate in questi anni tra il MoVimento e le forze politiche del centrosinistra che guidano la Regione". E cita uno dei punti d'incontro, "l'istituzione di un Fondo per l'abbattimento delle liste d'attesa della sanita' regionale, finanziato con le risorse pubbliche risparmiate grazie all'abolizione dei vitalizi (attualmente ammonta a 7 milioni di euro)".

Ad oggi, ha ricordato il capo politico pentastellato, "sono 5 le proposte di legge del M5S approvate dalla Regione Lazio: la bonifica delle aree a rischio ambientale, il compostaggio aerobico, la nuova governance per gli immobili in beneficenza e le Aziende di Servizi alla Persona, l'introduzione del referendum regionale per favorire la partecipazione e la democrazia diretta, la tutela e promozione dei piccoli comuni del Lazio. Per altre nostre proposte, come quella sul Reddito Energetico, l'iter di approvazione è ora in corso". 

Come a dire, le convergenze programmatiche ci sono e c'erano ancor prima di entrare in maggioranza. I temi legati alla "transizione ecologica" la faranno da padrone, con il ruolo chiave della quasi assessora Roberta Lombardi. "Molte delle risorse del Recovery plan saranno destinate proprio alla Regione Lazio, che ha proposto l'istituzione di un assessorato ad hoc per la Transizione Ecologica e per il quale il contributo del MoVimento 5 Stelle può rivelarsi determinante". 

Ma manca il voto su Rousseau

Insomma, una scelta politica importante, un punto chiave di svolta, che però attenzione non può ancora contare su un voto degli iscritti. Eppure c'è chi lo aveva preteso all'interno del gruppo regionale. Vedi la consigliera Francesca De Vito che in un'intervista a RomaToday lo aveva posto come passaggio imprescindibile. Crimi però assicura che ci sarà seppur con procedura alquanto irrituale, e cioè solo dopo l'insediamento della nuova giunta giallorossa. "Acquisito il parere favorevole del nostro Garante Beppe Grillo, ho approvato la proposta di partecipazione del MoVimento 5 Stelle al governo della Regione Lazio - ha spiegato Crimi - tale scelta sarà anche sottoposta al voto degli iscritti, non appena sarà possibile". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento