Politica

Ex Nar in Comune: “Con Alemanno l'estremismo nero è di casa in Campidoglio”

Masini (PD) chiede spiegazioni sulla "la presenza quasi fissa negli uffici di Visconti dell'ex Nar Luigi Ciavardini". Il garante: "Programma recupero detenuti"

 “Una presenza quasi fissa negli uffici del dipartimento dell'Ambiente dell'ex Nar Luigi Ciavardini” così il consigliere comunale di Roma del Pd Paolo Masini definisce la posizione dell'estremista di estrema destra “detenuto in semi-libertà accusato per la strage di Bologna e per altri gravi crimini come l'omicidio del magistrato Amato e dell'appuntato di Polizia Franco Evangelisti". Masini chiede spiegazioni direttamente al Campidoglio per quella che, a suo avviso, è una frequenza preoccupante: "Chiediamo all'assessore all'ambiente Visconti se è vero che Ciavardini sia una presenza molto assidua negli uffici dell'assessorato ed eventualmente di spiegarne i motivi".

IL GARANTE RISPONDE - La risposta a Masini non si è fatta attendere e giunge direttamente dall'avvocato Filippo Pegorari, il garante dei detenuti di Roma Capitale: “Ciavardini è inserito in un programma di recupero dei detenuti e non ha alcun rapporto diretto con l'Assessorato all'Ambiente - si legge in una nota - Il Garante ha l'obbligo funzionale di curare il recupero e il reintegro dei detenuti attraverso il lavoro e non ha alcun riguardo a posizioni politiche dei detenuti o al loro passato criminale. Tanto ciò é vero che, sempre per gli stessi fini di recupero e di lavoro, intrattiene rapporti con detenuti che appartennero o, forse ancora appartengono, a opposta posizione politica, ad esempio - prosegue il comunicato - Anna Laura Braghetti della Cooperativa Pronto Intervento Detenuti o Vittorio Antonini della Cooperativa Papillon di Rebibbia (entrambi ex Brigate Rosse, ndr)". All'ANSA il Garante ha poi spiegato che "Ciavardini attraverso la sua associazione Gruppo Idee coordina progetti per detenuti ed ex detenuti, soprattutto in campo lavorativo e sportivo".

ESTREMISTI IN CAMPIDOGLIO - "Saranno anche programmi di recupero però non è un caso che tutto l'estremismo nero ormai ha trovato casa in Campidoglio - attacca il consigliere del Pd Dario Nanni -. Guarda caso da quando c'è la giunta Alemanno a Roma gli episodi legati alla violenza politica di matrice neofascista sono aumentati. L'assessore all'ambiente e il responsabile del Dipartimento chiariscano i rapporti e i compiti affidati all'ex-Nar Ciavardini che è in semi-libertà e deve scontare 30 anni per aver compito crimini gravissimi. Ormai il Comune di Roma sembra un 'refugium peccatorum' dell'estremismo nero".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Nar in Comune: “Con Alemanno l'estremismo nero è di casa in Campidoglio”

RomaToday è in caricamento