Luci notturne sui monumenti di Roma a partire da Piramide: "Siti restituiti alla loro bellezza"

Il progetto portato avanti da Roma Capitale, Acea, Soprintendenza

Nuovo look per alcuni tra i più importanti monumenti e siti archeologici della Capitale, tra cui Palatino e Circo Massimo, Piramide Cestia e Porta San Paolo, che insieme alla Loggia della benedizione e al portico della Basilica di San Marco Evangelista a piazza Venezia verranno coinvolti dal nuovo progetto portato avanti da Roma Capitale e da Acea insieme alla Soprintendenza speciale di Roma e al Parco archeologico del Colosseo. 

Già da questa stasera la Piramide, da poco restaurata, potrà uscire dal buio, mentre il 31 dicembre a festeggiare il nuovo anno saranno Palatino e Circo Massimo, che dopo 13 anni torneranno a illuminarsi. Una "iniziativa molto importante" per la sindaca Raggi, che sottolinea come "abbiamo a cuore la nostra città, non solo la parte più nota, ma ovunque, anche di quei luoghi di cui in passato ci si è dimenticati. Il lavoro che stiamo facendo è riportare alla loro bellezza i siti che per mille ragioni di notte sono assorbiti dall'oscurità. Riteniamo importante riportarli alla luce e dunque ai cittadini di giorno e anche di notte". 

Il nuovo impianto della Piramide è composto da 38 barre e da 4 fasci di luci led che valorizzano anche le colonne e alcuni tratti di mura adiacenti il monumento. Per evidenziare i dettagli dell'area circostante, è stata poi potenziata l'illuminazione su Porta San Paolo, con l'installazione di 18 lampade a led con diverse temperature di colore. "Finalmente - dice la direttrice del monumento, Marina Piranomonte - si vede anche l'iscrizione di uno dei pochi monumenti egizi rimasti a Roma, restaurato da poco con un intervento che è stato premiato per la sua qualità"

Nuova luce anche per la facciata, la Loggia delle Benedizioni e il portico della Basilica di San Marco Evangelista a Piazza Venezia. Quattro fari su sostegno esterno valorizzeranno la facciata, altrettanti illumineranno con un flusso luminoso, diretto verso le volte a crociera, anche il portico. Due fasci di luce saranno puntati poi sulla statua di San Marco che sormonta il portale di ingresso. È stato realizzato anche un gioco di illuminazioni nella Loggia delle Benedizioni che evidenzia sia la fascia pittorica che il soffitto ligneo, consentendo una lettura generale di tutti gli elementi decorativi e strutturali che caratterizzano il complesso monumentale.

I progetti di illuminazione permanente rientrano in un quadro più ampio di valorizzazione dei più importanti monumenti storici della Capitale. "Roma è qualcosa di straordinario - aggiunge il presidente Acea, Luca Lanzalone - è un parco archeologico a cielo aperto che Acea vuole valorizzare". La notte di Capodanno, poi, durante la Festa di Roma 2018 verrà illuminato l'intero fronte del Palatino che dà sul Circo Massimo e di tutti gli edifici archeologici interni. 

Luci sul Palatino

La notte del 31 dicembre, infatti, Acea accenderà di nuovo, dopo 13 anni, l'intera area archeologica. La nuova illuminazione sarà permanente, "un dono per la città che permetterà a cittadini e turisti di godere anche di notte della bellezza di un sito di straordinaria importanza storica". Gli interventi di ammodernamento e ripristino riguardano l'impianto d'illuminazione della Domus Severiana, dello Stadium, della Domus Augustana, della Domus Flavia e del Pedagogium. Per realizzare questo nuovo progetto si stanno implementando apparecchiature a led di ultima generazione, 98 proiettori con elevata resa cromatica per una potenza di 4.660 watt

"Abbiamo immaginato una trasformazione dell'area centrale della città in un grande parco urbano - dice il vicesindaco Luca Bergamo - e questa spero sia l'occasione per una riflessione sul futuro di quest'area". Intanto, la speranza del Parco archeologico del Colosseo, rappresentato da Alessandro D'Alessio, è di coinvolgere con una nuova luce anche "l'area che comprende i monumenti di fondazione della città. Mi auguro che questo si potrà fare". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

  • Ater, in vendita oltre 7mila case popolari dal Laurentino a San Basilio: ecco il piano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento