La Locanda dei Girasoli è salva e Zingaretti rilancia: "Apriremo il più bel casale"

Dopo i 50mila euro da parte della Regione Lazio per sostenere l'attività gestita da ragazzi con sindrome di Down, l'annuncio di Zingaretti: "In campagna ristorante e accoglienza"

La Locanda dei Girasoli è salva e punta a diventare ancora più "grande". Dopo il finanziamento di quasi 50mila euro da parte della Regione Lazio per permettere il proseguimento dell'attività del ristorante gestito da un gruppo di ragazzi con sindrome di Down, il presidente Nicola Zingaretti ha lanciato una nuova sfida. 

La Locanda dei Girasoli diventerà Casale

Per la Locanda dei Girasoli l'evoluzione in 'Casale', i fondatori vorrebbero una fattoria in quel di Roma nord: un luogo dove realizzare l’autonomia dei ragazzi che lì, oltre a svolgere un’attività di ristorazione, potrebbero imparare a coltivare anche i prodotti della terra. 

"Apriremo il più bel casale, ristorante e forse anche l'accoglienza della Locanda dei Girasoli. Ci vedremo in campagna molto presto" - ha detto Zingaretti che questa mattina in via dei Sulpici ha celebrato l'accordo siglato per salvare l'attività. 

Come la Regione Lazio ha salvato la Locanda dei Girasoli

Il sostegno economico arriverà alla Locanda dei Girasoli attraverso l’Arsial, l’Agenzia regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio. La convenzione prevede infatti che l’Arsial finanzi con un contributo di 48.800 euro il progetto sperimentale della Locanda dei Girasoli per il recupero e l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati in attività di promozione e valorizzazione di prodotti enogastronomici del Lazio.

La Locanda dei Girasoli dal canto suo si impegna ad utilizzare nei suoi menu l’80 per cento di oli di provenienza laziale, ad adottare il 40 per cento dei prodotti coltivati o allevati nel Lazio, a inserire nella propria carta il 60 per cento di vini della tradizione locale sul totale delle etichette presenti in cantina e a valorizzare la filiera agroalimentare regionale, con particolare riferimento ai prodotti con denominazione di origine protetta (Dop), indicazione geografica protetta (Igp), specialità tradizionali garantite (Stg), prodotti agroalimentari tradizionali e prodotti biologici.

La crisi della Locanda dei Girasoli: "Non chiuderà"

"La Locanda dei Girasoli è un ristorante a Roma ma anche un luogo meraviglioso di integrazione e promozione sociale, dove tanti ragazzi e ragazze hanno trovato un modo di vivere a testa altissima, perchè sono i protagonisti di questa impresa. Purtroppo rischiava di chiudere, nel silenzio generale per problemi burocratici o finanziari, ma - ha detto Zingaretti - abbiamo capito che non poteva accadere, perchè la politica, le istituzioni e il governo deve fare soprattutto questo: non far sentire sole le persone che hanno bisogno".

"La Locanda dei Girasoli non chiuderà più, perchè faremo qui promozione dei prodotti della nostra Regione e ciò permetterà a questo gioiello di Roma di continuare a vivere e ad esistere nella nostra città. Io sono contento, perchè Roma è anche questo: non sono solo i palazzi, ma - ha concluso il presidente del Lazio - le relazioni sociali che ci sono tra i palazzi e sulle strade e far chiudere la Locanda sarebbe stata davvero un crimine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

Torna su
RomaToday è in caricamento