rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
L'accordo con Ares 118 / Tufello / Via di Valle Melaina

Ater, locali inutilizzati diventano presidi dell’Ares 118

L'assessore Valeriani: “Così riqualifichiamo e offriamo servizi alle periferie"

Uno si trova in via Val Melaina, nell'omonimo quartiere del municipio Montesacro, l’altro in via Monte Silvano in zona Rebibba. Sono due i locali di proprietà dell’Ater di Roma che sono stati messi a disposizione dell’Ares 118.

I locali a disposizione di Ares 118

Gli immobili, inutilizzati, sono stati richiesti seguendo le indicazioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza che prevede la possibilità di coniugare il rafforzamento dell’assistenza sanitaria e della rete territoriale, con la rigenerazione di aree urbane degradate. I locali infatti si trovano in due quadranti periferici, rispettivamente del municipio III e del municipio IV.

A canone calmierato

Gli immobili, di natura non residenziale, vengono messi a disposizione dell’azienda regionale per per l’emergenza sanitaria che potrà disporne a canone calmierato per svolgere le proprie attività. “Con questa intesa – ha commentato Alessio D’Amato, assessore regionale alla sanità –sarà possibile ampliare ulteriormente la rete dell'Ares 118 per rendere ancora più capillare la sua presenza nella città di Roma, soprattutto in quei municipi periferici dove è importante garantire presidi e servizi sanitari di qualità ed efficienza”.

Riqualificazione e servizi in periferia

L'operazione è stata salutata con soddisfazione anche da Massimiliano Valeriani che, in regione, detiene le deleghe all'urbanistica ed alla politiche abitative. “La collaborazione fra Ater Roma e Ares 118 – ha sottolineato l’assessore regionale – rappresenta una preziosa opportunità e assume una notevole rilevanza sociale e sanitaria: recuperare locali in disuso e portare nuovi presidi di assistenza nelle periferie della città vuol dire anche favorire il processo di riqualificazione urbana e la riduzione del divario dei servizi alla persona nei diversi territori”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ater, locali inutilizzati diventano presidi dell’Ares 118

RomaToday è in caricamento