menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'acqua potabile in periferia avvelena i rapporti nel M5s. Angeli: "Polemica messa in piedi da Agnello"

La riunione sui lavori per la condotta idrica di Monte Migliore alimenta la polemica tra la delegata della sindaca e la consigliera pentastellata

Il clima è teso. Al punto tale che è diventato anche difficile nasconderlo. Il rapporto tra una parte del M5s e Federica Angeli, delegata alle periferie nominata dalla Sindaca Raggi, si è fatto davvero complicato. 

La condotta idrica della discordia

L’ultimo scontro tra la giornalista antimafia ed un esponente del M5s capitolino, si è verificato durante una riunione voluta dall’assessorato comunale ai Lavori pubblici. Con la regia dell'assessora Meleo, cittadini, Acea ed istituzioni, si sono virtualmente incontrati. Ed hanno discusso il modo per velocizzare i lavori previsti a Monte Migliore. Nel quartiere, situato nella periferia meridonale del Municipio IX, è prevista infatti la realizzazione di un importante condotta idrica

L'acqua avvelenata dalle polemiche

La notizia sui tempi di lavorazione, che prenderanno avvio nella migliore delle ipotesi entro il primo trimestre del 2022, è  passata in secondo piano. L’incontro è stato infatti “inquinato” dall’ennesima contrapposizione tra la presidente della Commissione lavori pubblici Alessandra Agnello (M5s) e Federica Angeli. Alla delegata della sindaca, nel corso delle ultime settimane, i residenti delle “cinque colline” avevano espresso i propri ringraziamenti. Suscitando reazioni indignate d'una parte consistente del M5s.

La polemica

“Mi dispiace sentir dire ‘grazie alla Angeli’ - ha ricordato ai presenti la consigliera Agnello –perchè questo lavoro è stato fatto tutto dalla sottoscritta con gli uffici, con Acea Ato 2 e con l’assessora Meleo”. Una precisazione che Angeli non ha mancato di definire di “una bassezza morale” e che è figlia di “una sgradevole polemica messa in piedi dalla consigliera”.  “Ad ogni riunione con i cittadini la consigliera Agnello prende la parola per dire quanto è stata brava. Vogliamo farle un applauso ? – ha sbottato Angeli -glielo facciamo basta che mi lasci  lavorare in pace”.

L'acqua potabile ed i panni sporchi

La polemica, nell'imbarazzo generale, ha finito per far passare in secondo piano il cronoprogramma dei lavori. E soprattutto la promessa di Acea a velocizzare la stesura del progetto esecutivo, ancora da scrivere. Il processo che porterà i residenti di via Strampelli, dopo quarant'anni di attesa, a non doversi più rifornire di acqua potabile con le taniche, è stato comunque avviato. E come ha ribadito Meleo, è irreversibile. Un buon risultato per gli abitanti e per i comitati che ne hanno rappresentato gli interessi. L’acqua nella periferia del Municipio IX diventerà potabile. Nel frattempo però i panni sporchi, nel M5s, continuano ad essere lavati in piazza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento