Taxi, l'annuncio del Campidoglio: in arrivo cento nuove licenze, 5mila entro il 2021

L'assessore Meleo: "Nostro obiettivo è fornire progressivamente alternative all'uso dell'auto privata"

Immagine d'archivio, taxi a Termini

Cento nuove licenze taxi, inutilizzate, che "verranno subito rimesse in campo". A dare l'annuncio è l'assessore alla Mobilità Linda Meleo.  L'obiettivo è arrivare "ad almeno 5mila nuove licenze tra ncc e taxi entro il 2021, almeno 10mila operative in tre anni". 

"Il nostro obiettivo - spiega Meleo - è rendere Roma una città sostenibile e fornire progressivamente alternative all'uso dell'auto privata". E' in corso un confronto con le associazioni di categoria, "per definire regole imprescindibili da cui partire". 

Tra queste l'obbligatorietà del pos a bordo delle vetture, per il pagamento con carta di credito o bancomat, il rinnovo del parco auto, il rafforzamento dei turni per evitare file alle stazioni, nodi di scambio. "Tutte regole che vogliamo introdurre - conclude Meleo - per un servizio migliore a cittadini e turisti".

"Siamo disposti fin da subito ad aprire un confronto con l’amministrazione comunale, al fine di migliorare il servizio taxi sotto l’aspetto della qualità dei veicoli e considerare imprescindibile la proposta per l’accettazione obbligatoria della carta di credito. Su quanto riguarda l’idea di un aumento delle licenze taxi, specialmente in un contesto in cui i taxi sono periodicamente costretti a fermarsi a gruppi alterni a causa della carenza di lavoro, crediamo che l’assessora Meleo fantastichi sui numer". È quanto dichiarano Fit-Cisl Lazio, Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Ati taxi, Anar e Associazione Tutela Legale Taxi. 

"Nella Capitale i taxi sono quasi 8000 e se ben organizzati sotto l’aspetto dei turni ed orari di lavoro, anche con l’ausilio delle doppie guide in particolari periodi dell'anno, potrebbero tranquillamente andare incontro a qualsiasi tipo di richiesta di mobilità urbana. Infine, alla luce dell'imminente revisione della Legge nazionale del trasporto pubblico non di linea, crediamo sia opportuno prima aspettare l’istituzione del registro elettronico nazionale per il censimento delle licenze taxi e ncc e poi pensare di adottare gli idonei strumenti di controllo per gli accessi nelle ztl per contrastare l'abusivismo di settore e poi, eventualmente, parlare di incremento dell'offerta".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Servizio da Burundi ben vengano le nuove licenze.

  • Prima regolamentate i tassisti.

  • Uber, regolamentata, senza se e senza ma

  • L’idea di aggiungere altre 5.000 entro l’anno 2021 con già tutte le macchine presenti che circolano durante la giornata nel piccolo centro Romano non la trovo una buonissima idea.. sia per la circolazione e sia per l’aumento dell’inquinamento nella capitale che ci sarebbe. La cosa su cui bisogna riflettere è che “forse” qualcuno sbaglia a paragonare il miglioramento della città di Roma alle grandi città come Londra e NewYork con le loro fantastiche grandi strade, garage parcheggi sotterranei e servizi pubblici(metro). Roma è piccina.

  • Chiudere il centro "mura aureliane" h24 7 giorni su 7 solo bus e taxi e ncc di Roma, vedrai che dopo il servizio pubblico funziona! Basta ai ricatti dei commercianti! Roma è una cosa unica al mondo e non puo essere trattata cosi!

  • non spendiamo soldi per novi concorsi,cè un gradatori aperta..

  • liberalizzare il servizio

Notizie di oggi

  • Politica

    Raggi prova a ripartire e convoca i minisindaci: "Non sapevo niente, avanti compatti"

  • Cronaca

    Follia fra Termini e via Cavour: prima la rapina poi con una pala minaccia i passanti

  • Cronaca

    Roma blindata, c'è il presidente della Cina. Strade chiuse al Centro e Parioli

  • Corviale

    Crisi Municipio XI, l'ex consigliera grillina rompe gli indugi: "Voto la sfiducia"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento