Politica

Liberalizzazioni, l'Adoc ai tassisti: "No ad esclusioni. Liberalizzare tutte le categorie"

L'Adoc, in merito al tema delle liberalizzazioni in esame dal Governo, rivolgendosi ai tassisti afferma che non bisogna "escludere alcuni settori se ci si vuole aprire realmente al libero mercato"

Il decreto sulle liberalizzazioni all'esame del Governo Monti rischia di scatenare un coro di proteste da parte delle categorie interessate. Ed è ciò che sta già avvenendo se si guarda alla situazione dei tassisti, soprattutto dopo le dichiarazioni del sindaco Alemanno che li ha definiti "poveracci" e ha chiaramente annunciato che "difenderà" la categoria. Arriva pronta la replica dell'Associazione per la difesa dei consumatori che chiama i tassisti dei "pasdaran" e suggerisce loro di non alzare il muro contro i consumatori.

L’Adoc "non condivide i motivi alla base dello sciopero dei taxi indetto per il prossimo 23 gennaio, le liberalizzazioni devono essere adottate in tutti i settori, non è possibile escluderne uno se ci si vuole aprire realmente al libero mercato e alla vera concorrenza, con conseguente miglioramento della qualità dei servizi offerti e riduzione dei prezzi". L’associazione è "contraria a qualsiasi forma di pregiudizio in grado di bloccare il settore dei trasporti pubblici, la posizione di chiusura espressa dal settore taxi non è condivisibile in quanto un maggiore numero di vetture in circolazione comporterebbe una diminuzione dei prezzi a vantaggio dei consumatori e potrebbe portare alla creazione di circa 20mila posti di lavoro in Italia.  Per questo motivo l’Adoc "segnalerà ogni anomalia alla Commissione di Garanzia degli Scioperi e valuterà con i suoi legali, in caso, di denunciare ogni interruzione di pubblico servizio alla Procura".

“Come Adoc suggeriamo ai pasdaran dei tassisti di evitare il muro contro muro con i consumatori – dichiara il residente dell’Adoc Carlo Pileri – che non gioverebbe alla loro categoria, al contrario porterebbe a una drastica riduzione del fatturato. Sarebbe più opportuno battersi per l’ottenimento del prezzo agevolato della benzina per i tassisti e per l’incremento delle corsie preferenziali ad essi riservati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberalizzazioni, l'Adoc ai tassisti: "No ad esclusioni. Liberalizzare tutte le categorie"

RomaToday è in caricamento