"Aumentano gli arrivi dall'Africa: scongiurare emergenza sanitaria"

A lanciare l'allarme è il sindaco Ignazio Marino che ha scritto una lettera ai ministri Alfano e Lorenzin: "Ritengo assolutamente urgente e necessario l'istituzione di presidi territoriali per eseguire screening di tipo medico"

Immigrati tunisini a Termini. Foto d'archivio

Evitare l'emergenza igienico-sanitaria a Roma per i troppi arrivi senza preavviso di immigrati da paesi in cui i virus di Tbc e Hiv rappresentano un problema. E' questo il senso della lettera inviata dal sindaco Marino ai minsitri Angelino Alfano e Beatrice Lorenzin. Una lettera in cui il sindaco esprime tutta la sua preoccupazione.

"Durante la scorsa notte", scrive Marino, "sono giunti a Roma dalla città di Taranto, senza alcun preavviso, numerosi cittadini provenienti del Corno d'Africa". Scrive nella lettera Marino: "Come noto, nella città di Roma si registra una crescente presenza di persone provenienti dal Nord Africa, in particolare in seguito alla cosiddetta "primavera araba"; tali persone vivono in precarie condizioni igienico-sanitarie, anche per la difficolta' di assicurare misure di assistenza successive agli interventi di prima accoglienza".

"Il recente episodio mi induce, nella veste di Autorità garante della salute pubblica a livello locale", aggiunge, "ad esprimere le mie preoccupazioni in relazione a possibili emergenze igienico-sanitarie, considerato anche che, come noto, nelle zone di provenienza dei nuovi immigrati vi e' una presenza elevata dei ceppi del bacillo della tubercolosi multiresistente alla terapia antibiotica, oltre che di casi di infezione di HIV e di altre temibili malattie infettive".

Conclude Marino: "Ritengo, pertanto, assolutamente urgente e necessario l'istituzione di presidi territoriali per eseguire screening di tipo medico, che possano, da un lato, rassicurare gli immigrati circa le loro condizioni di salute e, dall'altro, tranquillizzare la comunità che li riceve. Ciò favorirebbe senz'altro un clima di maggiore serenità e di accoglienza, che non puo' prescindere da condizioni di sicurezza sanitaria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento