rotate-mobile
Politica

Legambiente su Pian dell'Olmo: "Tempo perso con siti sbagliati"

Legambiente Lazio: "Dopo Corcolle ora è la volta di Pian dell'Olmo, ma nel frattempo dove è finito il piano per la differenziata porta a porta che è l'unica cosa utile e seria da fare?"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

E voilà, dopo Corcolle ora è la volta di Pian dell'Olmo, ma nel frattempo dove è finito il piano per la differenziata porta a porta che è l'unica cosa utile e seria da fare? -afferma Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio-. Si continua a perdere tempo scegliendo siti sulla base di una lista ristretta di aree tirate fuori dai cassetti della Regione Lazio, tutte con problemi vari. Il lavoro sui siti è viziato sin dall'inizio, la mappa andrebbe rifatta sulla base dei criteri di legge e per ora l'unica cosa certa è che Malagrotta sarà ancora una volta prorogata, ma è altrettanto certo che in dieci mesi di inutili commissariamenti tutto si è fatto tranne che lanciare davvero un piano per riduzione, riuso e differenziata.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente su Pian dell'Olmo: "Tempo perso con siti sbagliati"

RomaToday è in caricamento