Politica

Umberto I, Fials Lazio denuncia criticità sui lavori di ristrutturazione: "Regione verifichi gli atti"

Il sindacato: "15 anni di lavori per ristrutturare solo il 40 per cento degli edifici"

15 anni "per portare a termine i lavori". Un periodo di tempo al termine del quale sarà terminata "la messa a norma e la ristrutturazione di solo il 40% dell'ospedale a fronte di una spesa prevista di circa 220 milioni di euro". E' la denuncia che arriva in merito ai progetti relativi all'ospedale Policlinico Umberto I dal sindacato Fials di Roma che da tempo rileva criticità in merito."Nonostante le nostre dettagliate e puntuali osservazioni su tutta una serie di gravi criticità dei progetti presentati" scrivono in una nota "né il direttore generale, né il ministro della Salute Giulia Grillo hanno mai risposto".

A riaccendere le polemiche dell'organizzazione sindacale una delibera del 13 febbraio del 2019 nella quale si "avviano le procedure per l'affidamento dei progetti esecutivi per la ristrutturazione della Clinica Oculistica, della Radiologia centrale e di altri edifici (Deliberazione n. 117 del 13 febbraio 2019)" per un totale di poco meno di 60 milioni di euro. "Ciò significa che" spiega la nota Fials "mentre si ristrutturano e si mettono a norma alcuni edifici, gli altri manterranno le carenze di sicurezza attuali e, sia il direttore generale sia il ministro Grillo, devono spiegare come potranno rimanere aperti gli edifici non messi a norma". 

Ecco quindi quanto sollevato: "Abbiamo dunque rimarcato la problematica della bonifica e dello smaltimento di materiali contenenti amianto, le criticità della messa a norma antisismica dei singoli edifici, in quanto il quadro economico è carente di tale voce, il problema del rifacimento della rete fognaria e della messa in opera di adeguati sistemi di depurazione alla luce delle nuove normative regionali, il problema dei sistemi antincendio alla luce delle nuove normative. Tutte questioni sollevate sulla base del progetto presentato". 

Per questo il sindacato chiede alla Regione Lazio "una verifica sugli atti adottati dal manager in quanto vorremmo escludere fin da subito quanto accaduto in passato in merito al rifacimento delle gallerie ipogee: da Cassandra inascoltata a giudizi confermati". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umberto I, Fials Lazio denuncia criticità sui lavori di ristrutturazione: "Regione verifichi gli atti"

RomaToday è in caricamento