Acquedotti di Monte Mario e Roma Nord saranno risanati: i lavori dureranno un anno

I lavori di riqualificazione saranno eseguiti da Acea Ato2 sotto la supervisione del Dipartimento Simu e dureranno all'incirca un anno

Immagine di archivio

Gli acquedotti di Malborghetto, Monte Oliviero e Piansaccoccia situati nei municipi XIV e XV saranno risanati. A stabilirlo è l’approvazione in giunta capitolina del progetto definitivo: dalle strutture, alcuni anni fa, era stato vietato l’uso dell’acqua potabile a causa dei preoccupanti livelli di arsenico.

I lavori saranno eseguiti da Acea Ato 2 e supervisionati dal Simu

Ad eseguire i lavori di risanamento sarà Acea Ato 2 con la supervisione del Dipartimento Simu: la delibera di Giunta è stata necessaria per la determinazione dell’interesse pubblico e per procedere agli espropri dei terreni dove saranno realizzati gli interventi di risanamento degli acquedotti. I lavori dureranno 365 giorni circa a decorrere dalle fasi preliminari e propedeutiche all’intervento. Il costo del lavoro è di 1.711.837,20 euro.

Raggi: "Un bene primario da garantire a tutti"

“L’acqua potabile è un bene primario e come tale deve essere garantito a tutti i cittadini. Vigileremo – ha detto la Sindaca – affinché siano rispettati i tempi di realizzazione di questa opera di primario interesse per la città”.

"Il percorso per arrivare a questa approvazione in Giunta è stato abbastanza lungo e complesso – ha precisato l’assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta. In questi anni il Dipartimento Simu ha seguito con attenzione la vicenda e ora possiamo dire che abbiamo raggiunto un risultato determinante per la sua conclusione. Finalmente una buona notizia per i cittadini, un’ulteriore testimonianza del nostro impegno quotidiano per Roma". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento