Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Mancano abiti da lavoro e scope: gli operatori spazzano strade con guanti di lana e rastrelli

La denuncia della Fp Cgil dopo segnalazioni dei lavoratori Sarim, società a cui è stato affidato uno dei lotti in appalto: “E’ un fatto gravissimo, risparmi non pesino su condizioni personale”

Se gli operatori di Ama piangono per le forniture di abiti da lavoro in ritardo e un sistema di lavaggio a singhiozzo che li costringe ad uscire con le divise estive o rinunciare al servizio, non sorridono nemmeno i lavoratori della Sarim Ambiente srl: società capofila dell’Ati, associazione temporanea d’imprese, a cui è assegnato uno dei lotti per lo spazzamento delle strade della città. 

Lavoratori senza abiti da lavoro e scope

Dalle segnalazioni arrivate al sindacato i dipendenti in appalto effettuerebbero la pulizia delle vie di Roma senza divise e senza dispositivi di protezione individuale

“Indossano i propri indumenti, in qualche sporadico caso anche i fratini catarifrangenti, guanti di lana e scarpe da tennis. In alcuni casi – denuncia la Fp Cgil - non sono nemmeno stati dotati della scopa di saggina e operano con rastrello e pala”. 

“È un fatto gravissimo” – tuona il sindacato che già aveva denunciato il riciclo di abiti da lavoro dismessi dell’Ares 118 per sopperire alle divise mancanti di Ama. 

Ama “in codice rosso”, senza abiti né lavatrici: agli operatori le divise dismesse del 118

Spazzamento foglie senza abiti adatti: “Fatto gravissimo”

“Chiederemo conto a Sarim, capofila dell'Ati a cui è assegnato questo lotto, e poi ad Ama. Valutiamo anche il ricorso alle autorità competenti”. 

Si perché, come prima cosa, i lavoratori non possono operare senza dpi, senza quindi i dispositivi di protezione individuale: “E’ rischioso da tutti i punti di vista e a maggior ragione nelle ore notturne”. 

Secondo poi, sottolineano dalla Cgil, “perché quando si vincono gli appalti bisogna rispettare le regole. Altrimenti si alterano le logiche concorrenziali e i cosiddetti risparmi delle esternalizzazioni puntualmente si scaricano sui lavoratori e sulle condizioni in cui operano”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano abiti da lavoro e scope: gli operatori spazzano strade con guanti di lana e rastrelli

RomaToday è in caricamento