Taglio ore per i lavoratori delle pulizie in banca: “Già part time, non risparmiate su necessario”

Proteste contro il cambio di appalto e le nuove condizioni contrattuali: 260 gli addetti alle pulizie nelle agenzie e filiali di Unicredit colpiti dalla decisione

Ore di lavoro tagliate del 30 per cento in seguito al cambio d’appalto: una vera e propria scure sullo stipendio per gli addetti alle pulizie nelle agenzie e filiali romane di Unicredit Banca, soprattutto per quel 90% di assunti già con contratto part time. 

Duecentosessanta in tutto i lavoratori colpiti dal cambiamento con alcuni di loro che ieri hanno manifestato tutto il loro disappunto sulle condizioni contrattuali offerte della nuova ditta, la Miorelli Service SpA. 

La protesta dei lavoratori delle pulizie di Unicredit

Lavoratori che in parte attendono ancora la cassa integrazione per i mesi in cui con le filiali chiuse o a mezzo servizio sono stati fermi. “L’incognita Covid-19, la certezza di non aver ricevuto la cig” - si legge su un cartello esposto dai manifestanti. E poi ancora “non giocate con il posto di lavoro”.

Il sindacato: "La banca non risparmi su necessario"

A spalleggiarli nella mobilitazione il sindacato Uclas. “In costanza di pandemia Covid-19 non ci sono parole per definire il subentro di una società consapevole di quello che sarà il percorso che verrebbe intrapreso dai lavoratori che vengono consegnati - sottolinea la sigla sindacale - all’inferno dell’incertezza, nella povertà assoluta. Senza giustificazione perchè oltre alla pulizia giornaliera - ricorda l’Uclas - occorre sanificare”. 

Da qui l’appello direttamente ad Unicredit. “Quale servizio può essere garantito laddove viene ridotto un orario già insufficiente?” La richiesta è quella di un intervento da parte della banca che ha appaltato i servizio di pulizie affinchè ai lavoratori venga garantita l’assunzione alle stesse condizioni economiche e normative del contratto collettivo nazionale: “Non si può risparmiare sul necessario”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento