Pietralata, fiaccolata antidegrado a Largo San Giuseppe Artigiano: "Sia pedonale"

L'iniziativa organizzata da Fdi. Ghera: "Sono passati ben quattro anni, dalla sinistra ai grillini, ma ad oggi tutta l'area è nel più completo abbandono"

Fiaccolata anti-degrado in Largo San Giuseppe Artigiano, nel IV Municipio. Un'iniziativa organizzata da Fratelli d'Italia per denunciare "insieme ai residenti indignati, che nulla è stato fatto in questi ultimi quattro anni" le parole di Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio. "Sono passati ben quattro anni, dalla sinistra ai grillini, ma ad oggi Largo S. Giuseppe Artigiano e tutta l’area limitrofa sono nel più completo abbandono".  

"Una situazione vergognosa che rischia di compromettere anche quanto fatto positivamente in questo quadrante dalla giunta di centrodestra: penso alla riqualificazione di Largo Beltramelli, alla sistemazione della scuola e dei campi sportivi esterni in via Tedeschi, alla realizzazione dei parchi e delle aree verdi in via Ottoboni, Casal Bruciato e Cave di Pietralata, agli interventi d'illuminazione pubblica nel quartiere e all’apertura del mercato in via Meda" continua. 

Tra le richieste avanzate quella di stanziare i fondi per l'apertura, almeno pedonale, dell'area di Largo S. Giuseppe Artigiano, "bocciata dal M5S", e di un commissariato in via Tedeschi, "il cui iter e finanziamento degli interventi è stato avviato grazie al nostro interessamento". Conclude Ghera: "Largo S. Giuseppe Artigiano non è un caso isolato, le periferie sono state abbandonate e i cittadini aspettano ancora servizi e interventi di riqualificazione". 

Immediata la replica della Giunta del Municipio IV: "Nel 2009, la giunta Alemanno, concesse ad una società privata l’area di Largo San Giuseppe Artigiano per la realizzazione di parcheggi interrati. Da quel momento iniziò l’opera di cantierizzazione purtroppo mai completata, causa il fallimento della società stessa e l’area, la cui responsabilità resta comunque in capo alla proprietà nella figura del curatore fallimentare, venne abbandonata ad incuria e degrado" si legge in una nota. "Negli anni la cittadinanza ha fatto sentire la propria voce, ma il cantiere non è mai stato messo in sicurezza, tanto che ad agosto 2016  purtroppo una giovane donna si trova a perdere la propria vita, cadendo in una botola in circostanze su cui proseguono le indagini della magistratura".

Da allora, prosegue "assistiamo alle solite polemiche strumentali proprio da parte di quelle forze politiche che tutto ciò hanno contribuito a creare, forze da sempre vicine ad Alemanno e alla sua squadra" conclude la nota in cui si rinnova vicinanza alla famiglia di Tiziana Laudani. "Le attuali amministrazioni comunale e municipale, stanno avviando importanti progetti di riqualificazione tra cui quella del mercato rionale San Romano.  Quanto allo specifico parcheggio invece, bisognerà attendere il corso della giustizia". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento