Martedì, 22 Giugno 2021
Politica piazza Venezia

Roma da oggi ha Largo Enrico Berlinguer, a pochi metri da via delle Botteghe Oscure

Questo pomeriggio l'inaugurazione nel giorno del trentennale dalla morte dell'ex leader del Pci. Presente la famiglia Berlinguer, amici e compagni di partito

Largo Enrico Berlinguer, lì, a pochi metri dal posto dove il leader ha passato gran parte della sua vita. Roma intitola lo slargo vicino piazza Venezia, davanti al capolinea del tram 8, all'ex segretario del Pci, nel giorno del trentennale dalla morte. Un luogo simbolo perché così vicino alla storica sede del partito in via delle Botteghe Oscure. 

Presenti alla cerimonia la famiglia Berlinguer e il sindaco Ignazio Marino. Tanti gli amici e i compagni di partito: l'ex sindaco Walter Veltroni, autore del recente docufilm "Quando c'era Berlinguer", l'ex presidente del Consiglio Massimo D'Alema, Achille Occhetto, Armando Cossutta, l'ex ministro del lavoro Cesare Salvi, Livia Turco, il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro. Per le istituzioni locali abbiamo in prima fila la presidente del I municipio Sabrina Alfonsi, la giunta capitolina quasi al completo e molti dei quindici presidenti di municipio. 

"Da oggi Roma ha Largo Enrico Berlinguer. Il suo ricordo resterà per sempre nella memoria della nostra città", ha scritto sul suo account Twitter il sindaco Marino, che intervendo prima di scoprire la targa, ha descritto Berlinguer come un uomo "coraggioso competente e riservato a cui vogliamo rendere omaggio, un esempio per tutti coloro che credono in una politica di rigore". 

"Ricordare Berlinguer oggi con l'intitolazione di questo angolo di Roma a due passi da Botteghe Oscure - ha aggiunto il primo cittadino - non è solo un omaggio a una delle figure politiche che ha più segnato la storia di questo paese. Ricordare Berlinguer è attuale. Aveva fatto della questione morale il perno del suo pensiero politico. Sosteneva che il privilegio va combattuto e distrutto ovunque esso si annidi e che bisogna dare voce ai poveri e svantaggiati".

A seguire le parole della figlia del leader, Bianca Berlinguer. "Trenta anni fa papà se n'è andato e il dolore è ancora fortissimo, ma insieme c'è la grande gioia che in questi trenta anni il Paese non l'ha mai dimenticato. Questo è il regalo più bello". 

Commenta l'inaugurazione dello slargo anche Massimo D'Alema. "Un bellissimo gesto da parte dell'amministrazione romana e che la presenza di un luogo dedicato a Berlinguer a due passi da Botteghe Oscure è una cosa di cui moltissimi apprezzano il valore, e noi per primi". 

Oltre a politici e militanti di sinistra, presenti con bandiere e striscioni commemorativi anche il capogruppo di Fratelli d'Italia in Campidoglio Fabrizio Ghera, insieme ad altri colleghi di partito, per chiedere l'intitolazione di un luogo di Roma a Giorgio Almirante.

“Il prossimo 27 giugno ricorre il centenario della nascita di Giorgio Almirante - ricorda il consigliere in nota -  al quale va riconosciuta la coerenza dimostrata, la dedizione profusa nel ruolo di parlamentare che gli fu affidato attraverso l’elezione, e l’abnegazione con la quale affrontò il suo compito di traghettare un movimento di uomini verso l’esperienza democratica".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma da oggi ha Largo Enrico Berlinguer, a pochi metri da via delle Botteghe Oscure

RomaToday è in caricamento