rotate-mobile
Politica

Stop ai prelievi dal lago di Bracciano, vince la linea della Regione: il Tribunale respinge il ricorso di Acea

Per i giudici il provvedimento non compromette le attività dell'azienda

Il lago di Bracciano non si tocca. Il Tribunale delle Acque ha respinto la richiesta di Acea Ato 2 di sospendere la determina della Regione Lazio che subordinava qualsiasi ripresa dei prelievi dal bacino lacustre al recupero del livello delle acque del lago. Il provvedimento era stato emesso dagli uffici dell’ente guidato da Zingaretti nel dicembre dello scorso anno in seguito ad un’estate di particolare siccità durante la quale il livello delle acque era sceso ben al di sotto del livello di guardia, fissando in 161,90 metri sul livello del mare la soglia sotto la quale non scendere. Un colpo basso per il Campidoglio di Virginia Raggi che nel contenzioso era sceso in campo al fianco dell’azienda sollevando l’opposizione dei sindaci dei comuni che sorgono attorno al lago. 

Per i giudici le modifiche introdotte dal provvedimento regionale “non appaiono tali da compromettere la 'missione'" di un operatore economico come Acea Ato 2. Nell’ordinanza il Tribunale ha osservato che "la concessione d'acqua pubblica interessata dal provvedimento impugnato postula, per tutta la durata, ed in relazione alla sua limitata rinnovabilità, il mantenimento di un tendenziale equilibrio tra l'integrità qualitativa e quantitativa delle risorse ed il suo utilizzo". Per i giudici "interessi pubblici sopravvenuti possono esigere interventi in grado di comprimere anche posizioni consolidate” purché le condizioni peggiorative siano proporzionate all’obiettivo”. In questo caso la tutela del livello delle acque del lago. La prossima udienza per un’ulteriore trattazione della causa è stata fissata il prossimo 7 novembre. 

Esulta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Il Tribunale delle Acque ha confermato la correttezza delle scelte della Regione” ha scritto su Facebook. “Una vittoria dei cittadini e dell'ambiente dell'idea del valore dell'acqua pubblica. Ora bisogna continuare a cambiare tutto con investimenti per un nuovo modello sostenibile sulla rete e la qualità dell'acqua. Questa è la via giusta". 

“Soddisfazione” anche da parte dell’assessore a Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità Mauro Alessandri. “Questa sentenza conferma la correttezza amministrativa degli atti regionali e delle posizioni istituzionali assunte in occasione della grave crisi che ha colpito il lago di Bracciano e il sistema ambientale nella scorsa estate". 

La situazione migliora: nel 2017 si abbassa di meno

La replica arriva dai consiglieri M5s Giuliano Pacetti e Annalisa Bernabei: “Vogliamo ricordare al Pd che il lago di Bracciano è solo un bacino di emergenza e che già da agosto 2017 le captazioni sono state interrotte per volontà di questa amministrazione.  Noi vogliamo che non ci siano più reti colabrodo. È questo il mandato che abbiamo dato all'azienda e che abbiamo portato avanti fin dall'inizio. Stiamo risparmiando, e non sprecando, il contenuto di ottanta piscine olimpioniche in un giorno, ogni giorno.  Le perdite d’acqua sono così scese sotto la soglia del 38%. Andiamo avanti”. 

Il video: Goletta dei Laghi torna a Bracciano

Legambiente “dà sostegno pieno alle amministrazioni di Anguillara Sabazia, Bracciano e Trevignano Romano nella difesa del lago dalle captazioni” dichiara Roberto Scacchi, presidente regionale dell’associazione ambientalista che in questi giorni è nel Lazio con la Goletta dei Laghi, per svolgere i campionamenti delle microplastiche anche nel bacino di Bracciano, già in passato monitorato dalla campagna di Legambiente, realizzata in collaborazione con il Conou e con Novamont. “Nel 2017 le captazioni hanno inferto al lago di Bracciano una ferita che a questi ritmi, e sperando sempre in annate così piovose, impiegherà oltre un decennio a rimarginarsi. La dispersione di acqua è ancora altissima e quest'anno non c'è stata alcuna crisi idrica grazie unicamente alle molte piogge invernali e primaverili che hanno rialzato il lago di soli 9 centimetri”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai prelievi dal lago di Bracciano, vince la linea della Regione: il Tribunale respinge il ricorso di Acea

RomaToday è in caricamento