Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Campidoglio, i grillini Iorio e Terranova si dimettono da presidenti di commissioni

I due, entrambi provenienti dal XIV municipio, territorio della sindaca Virginia Raggi, lasciano ufficialmente per motivi personali

Donatella

I consiglieri M5S delle commissioni capitoline Bilancio Marco Terranova e Urbanistica Donatella Iorio hanno rassegnato le proprie dimissioni da presidenti. Alla base delle decisioni, in entrambi i casi, ci sono motivazioni personali. L'ufficializzazione nel pomeriggio, dopo che in mattinata nelle chat pentastellate si erano diffusi i rumors sui loro addii. Tanto Terranova quanto Iorio hanno ribadito il proprio appoggio all'amministrazione Raggi.

Al loro posto ora bisognerà nominare due consiglieri. Particolarmente delicata (e temuta) è la poltrona della commissione urbanistica, da dove dovrà passare per un parere decisivo la delibera sullo stadio della Roma. Due dimissioni, quelle di Iorio e Terranova, che, oltre le motivazioni ufficiali, alimentano però più di una voce. In pochi infatti credono ai motivi personali e la contemporaneità delle scelte, la provenienza dal XIV municipio, stesso municipio della sindaca Raggi, e la collocazione temporale post ferie agostane gonfiano le voci.

I due sono, o sono stati, fedelissimi della Raggi. Lo è certamente Marco Terranova, praticamente sempre allineato con le posizioni dell'amministrazione. Unica polemica quella contro il post con cui Beppe Grillo apostrofò i romani con "gente di fogna". Un po' meno fedelissima, rispetto a qualche anno fa, è Donatella Iorio descritta da tanti come fortemente a disagio per alcuni sviluppi degli ultimi mesi della situazione in Campidoglio. Il riferimento è in particolare alla cacciata di Roberta Della Casa dal IV municipio, quando la Iorio chiese discontinuità alla sindaca, unendosi ad una fronda di consiglieri polemici. Anche la notizia della ricandidatura della Raggi aveva lasciato perplessa la ormai ex presidente della commissione urbanistica. Diverse fonti sentite da RomaToday la raccontano come insofferente. 

Le dimissioni, è bene però sottolinearlo, riguardano solo le presidenze di commissioni. Nessun dubbio sull'appoggio in aula alla sindaca, passaggio questo che rende ancora più "misteriosa" la scelta.

Le motivazioni ufficiali

A parlare su facebook sono i diretti interessati. La Iorio si limita a ringraziare chi ha lavorato con lei: "Molti anni fa mi insegnarono che nessuno è insostituibile. Questa convinzione mi ha accompagnata in tutte le esperienze, lavorative e non, che la vita mi ha presentato, portandomi ad affrontarle con serietà, impegno ed umiltà. Con lo stesso approccio, negli ultimi quattro anni, ho cercato di ricoprire il ruolo di presidente di una delle commissioni più importanti di Roma Capitale, ruolo che da oggi per motivi strettamente personali, non potrò più ricoprire. Vorrei ringraziare sinceramente la Sindaca Virginia Raggi per aver riposto in me la sua fiducia e per avermi ritenuta all’altezza di ricoprire questo delicato incarico istituzionale, così come l’intero gruppo dei consiglieri del Movimento 5 Stelle per aver accolto favorevolmente la sua proposta. Spero di non averli delusi. Da oggi, e per questi ultimi mesi di mandato che restano, continuerò a svolgere pienamente il ruolo di consigliere, portando avanti il programma, continuando ad ascoltare e recepire le istanze dei cittadini, operando le scelte migliori nel loro interesse".

Così invece Marco Terranova: "E' giusto da parte mia comunicarvi che oggi pomeriggio ho rassegnato le dimissioni da Presidente della Commissione Bilancio che ho avuto l'onore di coordinare per oltre 4 anni. Le motivazioni sono esclusivamente di carattere personale. Ringrazio la Sindaca Virginia Raggi per la fiducia sempre dimostrata il capogruppo, Giuliano Pacetti e i colleghi tutti, compresi i commissari di opposizione. un ringraziamento anche all'assessore Lemmetti e tutto il suo staff, agli uffici e al Ragioniere Generale. Continuerò fino alla fine del mandato a sostenere il lavoro di questa amministrazione con tutto l'impegno possibile. Grazie".

Le voci che si rincorrono

Oltre l'ufficialità si rincorrono le voci. Da un lato c'è una lettura che vuole i due dimissionari per eleggere anche dei nuovi vice presidenti di commissione. Tanto nella commissione urbanistica quanto in quella bilancio, ci sono infatti due vice presidenti "scomodi", in quanto ex grillini, Monica Montella al Bilancio e Cristina Grancio all'Urbanistica. Altra lettura è quella che vuole le due dimissioni in polemica con l'operato della sindaca. Da parte dei diretti interessati, con i post su facebook, arriva ufficialmente un'indiretta smentita tanto della prima quanto della seconda ipotesi. 

Le opposizioni

Parlano di fuggi fuggi da Virginia Raggi gli esponenti di Fdi, Andrea De Priamo capogruppo in Campidoglio e Fabrizio Ghera capogruppo alla Regione Lazio: "Apprendiamo che i consiglieri capitolini del M5S, Iorio e Terranova, si sono dimessi da presidenti delle commissioni Urbanistica e Bilancio, settori strategici per la città su cui la giunta grillina si è impantanata senza portare risultati. La Raggi è sempre più sola sulla tolda di comando mentre la Capitale affonda tra disastri e incapacità amministrativa della sindaca. Anche chi occupa ruoli apicali all'interno dell'amministrazione pentastellata si dimette. Probabilmente, la sola notizia della sua ricandidatura ha mandato in pezzi la sua maggioranza. Ormai è fuggi fuggi dal Campidoglio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campidoglio, i grillini Iorio e Terranova si dimettono da presidenti di commissioni

RomaToday è in caricamento