Auditorium, i piani a Cinque Stelle per il nuovo Cda. Guadagno: "Pronti al rinnovamento"

La presidente della commissione Cultura Eleonora Guadagno sulle nomine dei nuovi vertici

Eleonora Guadagno, consigliera M5s, presidente commissione Cultura

Pubblicato, poi rimosso, poi pubblicato di nuovo. Un po' un pastrocchio quello combinato dal Campidoglio nell'iter di nomina del nuovo Cda di Fondazione Musica per Roma, l'ente a partecipazione pubblica che gestisce la programmazione dell'Auditorium. Troppo ristretti i tempi per l'invio delle domande, appena una settimana, ora allungata a due. Una partita importante quella per la designazione del nuovo consiglio, dove il M5s è intenzionato a far sentire il cambiamento rispetto al passato. Una cesoia che punterà a rinnovare l'offerta culturale, ma che potrebbe passare anche per la nomina di membri di area pentastellata. Ne parliamo con la presidente della Commissione Cultura Eleonora Guadagno. 

Consigliera, la call per la scelta del nuovo Cda di Fondazione Musica per Roma dava una sola settimana di tempo per inoltrare la domanda...

Si è trattato di un errore materiale. Il bando è stato ripubblicato. Ci saranno due settimane di tempo. 

Sempre poco non le pare? Quello dell'ex sindaco Marino fu di 45 giorni.

Se non dovesse essere abbastanza valuteremo di riproporre l'avviso, dipende dalle risposte che otterremo e se tra la rosa ce ne saranno di rispondenti al profilo che cerchiamo. 

Ovvero? Che tipo di profilo cercate?

Persone competenti, con un curriculum che certifichi un'alta esperienza nell'ambito del management di istituzioni culturali complesse come l'Auditorium, nell'ideazione di spettacoli dal vivo valorizzando anche le innovazioni legate all'arte contemporanea, ma anche alla divulgazione scientifica. Certo nessuno di improvvisato, qualcuno che abbia contezza del tipo di istituzione che si trova a gestire. Detto questo sarà la sindaca a decidere. Vogliamo che il nuovo Cda imprima un cambiamento. 

Un cambiamento che passi anche per un eventuale legame con il Movimento Cinque Stelle? 

Non precludiamo nessun elemento nella valutazione. Quindi anche questo sarà qualcosa che verrà presa in considerazione. Vogliamo andare verso un rinnovamento.

Che valutazione dà dell'operato del Consiglio uscente e dell'amministratore delegato Josè Dosal?

Hanno fatto il loro lavoro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento