Politica

I minisindaci a Marino: "Allarme bilancio, a rischio i servizi base per i cittadini"

Il primo cittadino ha incontrato ieri i presidenti dei 15 municipi di Roma, che lamentano l'insufficienza di risorse per garantire i servizi essenziali

Bene la forma, quella della partecipazione, ma allarmanti i contenuti. Di ieri l'incontro del sindaco Marino con i minisindaci della Capitale. Il primo cittadino ha avuto modo, spiega lui stesso, di "condividere problemi, visione e programma". Ed "è la prima volta che succede". Purtroppo non è l'unica cosa che si può sottolineare, per quanto positiva. 

Le casse dei municipi piangono e, in particolare sul fronte del sociale ma anche di scuola e manutenzione urbana, gli amministratori locali fanno i conti giornalmente con risorse insufficienti. Tutta colpa della mancata approvazione del bilancio di previsione del 2013.

"È stato un vertice molto apprezzato dai presidenti per l'approccio nuovo di lavoro - ha dichiarato il vicesindaco Luigi Nieri presente all'incontro - In questi anni i municipi sono stati considerati la cenerentola dell'amministrazione mentre per noi sono la classe dirigente della città. Non vogliamo parlare di nuovi tagli - continua il vicesindaco - perché già ce ne sono stati troppi e non sanno come andare avanti".

Il primo cittadino si dice "preoccupato" ma, in fondo, ottimista. "Di fronte a noi abbiamo la sfida di un bilancio che, nonostante avrebbe potuto essere risanato grazie agli sforzi fatti dal Paese nel 2008 assorbendo il debito storico, purtroppo è preoccupante ma sono certo che con l'aiuto, la collaborazione e l'intelligenza degli assessori e la condivisione dei problemi con il governo del Paese riusciremo a rilanciare la città".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I minisindaci a Marino: "Allarme bilancio, a rischio i servizi base per i cittadini"

RomaToday è in caricamento