Politica

Scuola, pace armata tra sindacati e Cattoi: "Apertura positiva ma si cambi rotta"

L'incontro ieri mattina, a pochi giorni dalla riapertura di scuole e nidi comunali: "C'è tempo fino al primo dicembre per trovare soluzioni". Il 5 settembre appuntamento con il sindaco

Si è svolto ieri mattina, a pochi giorni dalla riapertura delle scuole dell'infanzia e dei nidi comunali, che riapriranno i battenti lunedì prossimo, l'incontro tra i sindacati (Cgil, Cisl e Uil) e l'assessore alla Scuola Alessandra Cattoi presso la sede del dipartimento ai Servizi educativi e scolastici in via Capitan Bavastro. “Una prima discussione che ha aperto un dialogo con l'amministrazione fino a questo momento molto difficile” il commento di Fabio Moscovini, responsabile del settore educativo Cgil Fp di Roma e Lazio.

“Vogliamo sperare sia un momento di svolta che porti a soluzioni condivise ma è chiaro che i punti critici rimangono tutti da discutere e se l'amministrazione non farà un passo indietro su alcune decisioni siamo pronti alla mobilitazione”. Sulla contrattazione continua a pesare la tensione scaturita dall'approvazione a fine del luglio da parte della giunta capitolina di quello che i sindacati definiscono “un atto univoco”. 

Nel mirino c'è soprattutto l'aumento dell'orario di lavoro dalle 27 alle 30 ore settimanali con un incremento del monte ore per la formazione da 120 a 180 annue. “In un settore così delicato il piano dell'amministrazione punta solo al risparmio rischiando però di creare dei danni: in questo caso la qualità del servizio e i diritti dei bambini sono direttamente legati ai diritti e alle condizioni di lavoro dei dipendenti. È necessario cambiare rotta. Anche perché non bisogna dimenticare che le condizioni del settore sono già al limite”.

Dall'incontro di ieri però è emerso un primo risultato: “L'anno scolastico inizierà con le stesse regole dell'anno precedente. Quanto stabilito dalla giunta con la delibera del 31 luglio partirà dal primo dicembre, data stabilita per l'avvio della nuova contrattazione” continua Moscovini. Rimane quindi qualche mese a disposizione per arrivare a decisioni che mettano tutti d'accordo. Prossimo appuntamento, venerdì 5 settembre direttamente con il sindaco Ignazio Marino.

L'assessore Alessandra Cattoi si è detta soddisfatta dell'incontro definito “un'importante apertura di dialogo. Lo giudico l'inizio di quel confronto che nei mesi scorsi abbiamo più volte sollecitato durante la trattativa sul contratto decentrato ma che purtroppo non si è sviluppato” continua l'assessore che si è data tre mesi di lavoro, fino all'entrata in vigore del nuovo contratto, per arrivare a una soluzione. “Un tempo necessario per i dovuti approfondimenti tecnici, per un ulteriore confronto con le organizzazioni sindacali e per valutare eventuali modifiche e definire insieme le modalità di attuazione finalizzate al miglior funzionamento dei servizi educativi e scolastici”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, pace armata tra sindacati e Cattoi: "Apertura positiva ma si cambi rotta"

RomaToday è in caricamento