Politica

L'Espresso, inchiesta sulla giunta Alemanno: 18 milioni di euro per contratti a tempo

Un'inchiesta del settimanale rivela che Gianni Alemanno "in meno di un anno ha assunto con contratti a tempo determinato 182 persone tra dirigenti, funzionari, collaboratori degli assessorati e comandi di ogni genere"

Poltronissime Alemanno. Si intitola così l'inchiesta in edicola domani su l'Espresso secondo la quale  il sindaco di Roma Gianni Alemanno "in meno di un anno ha assunto con contratti a tempo determinato 182 persone tra dirigenti, funzionari, collaboratori degli assessorati e comandi di ogni genere. Per una spesa complessiva, tra stipendi lordi e oneri previdenziali, che tocca i 18 milioni e mezzo".

"Solo per l'Ufficio Stampa”, riporta il settimanale, “sono state assunte 24 persone, per un costo che per il 2008 e il 2009 supera gli 1,4 milioni di euro. Per i 4 dirigenti dell'Ufficio extradipartimentale per la sicurezza, guidato dal generale Mario Mori, la spesa è di oltre 1 milione di euro. I 18 milioni e mezzo di euro complessivi andranno rifinanziati, in gran parte, alla fine del 2010".

Secondo il settimanale di tutte le delibere di giunta fin qui approvate oltre un terzo delle decisioni hanno riguardato l'assegnazione di incarichi esterni. "I grandi investimenti infrastrutturali sono bloccati”, conclude l'anticipazione diffusa oggi dal settimanale, “nonostante decine di opere siano state cofinanziate da Regione, leggi statali e privati".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Espresso, inchiesta sulla giunta Alemanno: 18 milioni di euro per contratti a tempo

RomaToday è in caricamento