Politica

Raggi firma l'ordinanza: ecco tutti i divieti per prevenire gli incendi boschivi

Virginia Raggi ha firmato l'ordinanza che sarà in vigore dal 15 giugno al 30 settembre

Immagine di repertorio

E' vietato accendere fuochi per bruciare sterpaglie e usare apparecchi a fiamma per bruciare metalli. Sono questi alcuni dei divieti contenuti nell'ordinanza che la sindaca Virginia Raggi ha firmato per evitare incendi boschivi sul territorio comunale. I divieti saranno in vigore dal 15 giugno al 30 settembre.

Il provvedimento sottolinea che nelle aree adiacenti autostrade, ferrovie e grandi vie di comunicazione non possono essere accesi fuochi entro una fascia di 100 metri. L'ordinanza vieta di compiere azioni che possano arrecare pericolo anche immediato di incendio nelle zone boscate e cespugliate e in tutti i terreni condotti a coltura agraria.

Non solo, è vietato accendere fuochi per bruciare sterpaglie e residui di vegetazione provenienti da pascoli, prati, colture arboree e terreni abbandonati, e ancora usare apparecchi a fiamma o elettrici per bruciare metalli, motori e fornelli o inceneritori che producono braci. Infine, è vietato compiere altre operazioni che possono creare pericolo di incendio.

Tuttavia, sono previste prescrizioni per enti e privati possessori di boschi, terreni agrari, prati, pascoli ed incolti, che devono effettuare operazioni di pulizia o realizzare apposite fasce parafuoco per prevenire l'insorgere e il propagarsi di incendi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggi firma l'ordinanza: ecco tutti i divieti per prevenire gli incendi boschivi

RomaToday è in caricamento