Incendi boschivi, RomaNatura punta sui volontari: “Aiuteranno i guardiaparco”

Riqualificazione territoriale, monitoraggio e prevenzione incendi all’interno delle Aree Naturali Protette: firmato un nuovo accordo tra RomaNatura e l’Associazione Nucleo di Sicurezza Ambientale

Foto d'archivio

La sala operativa sarà realizzata nella Casa del Parco della Riserva Naturale della Marcigliana. Nell’area verde i volontari dell’Associazione “Nucleo di Sicurezza Ambientale Civile”, si daranno da fare per supportare RomaNatura.

Il supporto della Protezione civile

L’ente regionale che gestisce nove riserve, due parchi urbani e quattro monumenti naturale, ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’associazione di Protezione civile. Collaboreranno per garantire la riqualificazione territoriale, il monitoraggio e la prevenzione degli incendi. Ma anche per implementare il vademecum anti Covid: le regole che bisogna rispettare per contrastare, anche nei parchi, la diffusione del nuovo Coronavirus.

La criticità

“Promuovere ed incentivare le attività di previsione e di prevenzione, nella consapevolezza che il fenomeno degli incendi boschivi rappresenta una delle emergenze ambientali più critiche, è l’obiettivo principale di questo Protocollo d’intesa” ha spiegato Maurizio Gubbiotti, numero uno di RomaNatura. I volontari della Protezione civile, garantiranno, dalla sede della Marcigliana, una rete di comunicazione radio in sinergia con il personale Gaurdiaparco dell’ente. Sul piano operativo, i volontari si metteranno a disposizione anche per il cosiddetto “primo intervento di spegnimento”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prevenzione degli incendi

Il protocollo, ha chiarito Gubbiotti, “prevede, tra l’altro, nel periodo di maggior esposizione al rischio incendi, un incremento dell’operatività, e ribadisce la necessità di azioni, a carattere preventivo, mirate alla riduzione del rischio di innesco e propagazione degli incendi boschivi per tutelare aree di pregio ambientale e naturalistico”. Contestualmente è previsto il recupero delle aree dedicate all’aggregazione ed ai percorsi naturali”. Una misura quanto mai necessaria perché, la prima regola per contenere gli incendi, è insegnare alle nuove generazioni quanto sia importante la salvaguardia del proprio territorio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento