Grotta Perfetta, il palazzetto dello sport di via Brogi è il nuovo tempio della Ginnastica

Alla Federazione di Ginnastica assegnato il palasport. Prevista anche realizzazione d’un percorso per il Parkour

L'impianto sportivo di via Brogi. Foto di Roma Capitale

Per i prossimi diciotto anni l’impianto sportivo comunale di via Giacomo Borgi 82 sarà gestito della Federazione Ginnastica d’Italia. Lo ha stabilito la Giunta Capitolina che, nella giornata del 24 dicembre, ha sottoscritto l’apposito accordo.

La nuova destinazione del palasport

Nell’impianto, in passato utilizzato come struttura polivalente in grado di ospitare corsi di Basket, Yoga, Ginnastica Ritmica ed Arti Marziali, diventerà il tempio dell'Accademia Nazionale di Ginnastica Ritmica. L’accordo prevede inoltre che la Federazione si occupi della riqualificazione della struttura, garantendone gli interventi manutentivi.

Spazio al Parkour

Nello spazio dovrà essere realizzato anche un percorso destinato al Parkour, disciplina emergente e dal forte potenziale attrattivo per i giovani. Nell’impianto dovranno essere gratuitamente formati i tecnici di Parkour che potranno farvi un tirocinio ed ottenere così la qualifica di tecnico societario riconosciuta CONI. Inoltre lo schema di contratto prevede l’impegno all’erogazione di corsi di ginnastica gratuiti a favore di anziani e residenti in condizione di fragilità socio-economica.

La soddisfazione del Campidoglio

“Roma Capitale, ancora una volta, procede spedita con le federazioni per realizzare accordi a forte vocazione sociale oltre che sportiva. Siamo davvero contenti di aver trovato la massima disponibilità e impegno da parte della Federginnastica per la riqualificazione e gestione di una struttura che rappresenterà un altro fiore all’occhiello per la nostra città”, ha dichiarato la Sindaca Virginia Raggi.

“Lavoravamo a questa idea da molto tempo - ha premesso Gherardo Tecchi, il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia - Il nostro sogno è quello di realizzare un luogo di ginnastica per tutti e un centro di eccellenza per la ritmica, creando uno spazio dedicato alla maglia azzurra e alle attività del quartiere, della città e della regione - dal vertice alla base e viceversa - con un  percorso di Parkour che permetta ai giovani di dare libero sfogo alle loro esigenze motorie in un'area dedicata al benessere sportivo della cittadinanza di tutte le età”.

Accordi tra comune e federazioni

E’ il terzo impianto sportivo, che il Campidoglio assegna applicando una legge (art. 15 Legge 241/90) che  consente alle amministrazioni pubbliche di stringere accordi tra loro per sviluppare attività di interesse comune. Nel corso degli ultimi mesi Roma Capitale aveva già fatto ricorso all’articolo 15 per assegnare il Paolo Rosi e, restando nel perimetro del Municipio VIII, lo stadio Berra (ex Stadio degli Eucalipti) che è stato dato in concessione all'Università di Roma Tre.

La promessa

“Un progetto molto importante - ha dichiarato  l’Assessore allo Sport  Daniele Frongia riferendosi al palazzetto di via Giacomo Brogi - “che ridà vita ad un impianto e lo fa nel segno dello sport di eccellenza”. L’assessore ha inoltre promesso che “Ci sarà un forte dialogo con il territorio e con il municipio di appartenenza, affinché la realizzazione e lo sviluppo di tale progetto avvenga nel minor tempo possibile e con la giusta collaborazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento